Natale 2016

#WakeUpCall: selfie al risveglio per l’Unicef [FOTO]

#WakeUpCall: selfie al risveglio per l’Unicef [FOTO]
da in Celebrità Italiane, Celebrità straniere
Ultimo aggiornamento:

    #WakeUpCall, un selfie al risveglio per l’Unicef e, soprattutto, per i profughi scappati dalle violenze in Siria, per i bambini rifugiati in Giordania. Ecco la nuova campagna solidale e virale che sta invadendo il web, dove vip e non di mezzo mondo, dagli Stati Uniti al Regno Unito, postano, rigorosamente a mezzo social, i selfie che li ritraggono al risveglio. Da chi regala autoscatti divertenti, davvero acqua e sapone, a chi, forse imbrogliando un po’, si mostra a favore di autoscatto, di prima mattina, bellissima e impeccabile, la lista delle celebrities che hanno aderito è davvero lunga.

    Basta un selfie fatto al risveglio, quando si è ancora sotto le coperte, l’hashtag WakeUpCall, la nomination di altri amici o colleghi e, dopo aver postato tutto sul social di turno, da Twitter a Instagram fino a Facebook il gioco è fatto.

    #WakeUpCall è la nuova campagna virale che sta spopolando sul web a colpi di selfie.

    Dopo le secchiate gelate di #Icebucketchallenge ora è il turno dei selfie al risveglio. E, come sempre, i vip di mezzo mondo non si sono tirati indietro e armati di smartphone hanno dato il loro contributo: dalla prima di tutte, le giornalista britannica e ambasciatrice Unicef Jamima Khan fino alla bellissima top model Naomi Campbell, passando per l’attore e comico d’oltremanica Stephen Fry e il suo collega e connazionale Hugh Grant.

    Una gara di solidarietà in versione 2.0, dove il selfie, l’autoscatto di prima mattina, è lo strumento per diffondere il messaggio, informare, sensibilizzare e raccogliere fondi preziosi e i protagonisti sono le piccolissime vittime degli scontri in Siria, i bambini che l’Unicef vuole aiutare.

    311

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Celebrità ItalianeCelebrità straniere

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI