Vladimir Luxuria: arrestata e liberata a Sochi [VIDEO]

Vladimir Luxuria: arrestata e liberata a Sochi [VIDEO]
da in Celebrità Italiane, Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Vladimir Luxuria a Sochi

    Vladimir Luxuria è stata fermata a Sochi perché sventolava una bandiera arcobaleno con la scritta in russo “è ok essere gay”. Il fermo da parte delle autorità russe, la richiesta di aiuto da parte dell’ex parlamentare italiana a Imma Battaglia, presidente onorario di “Gay Project”, le notizie twittate a mezzo social e, poi, qualche ora più tardi la liberazione.

    A distanza di qualche ora dal rilascio di Vladimir Luxuria, avvenuto nella notte, autorità diplomatiche a Sochi hanno reso noto che “Vladimir Luxuria non ha subito intimidazioni né violenze da parte della polizia” e che la diretta interessata a riferito di “essere stata trattata cordialmente e di non aver subito violenze o intimidazioni da parte della polizia”. Luxuria è stata trattenuta più del dovuto, secondo i funzionari della Farnesina, per la mancanza del traduttore.

    vladimir luxuria arrestata sochi bandiera gay

    Vladimir Luxuria si trova a Sochi in occasione delle Olimpiadi Invernali per un servizio del programma televisivo “Le Iene”. La sua provocatoria bandiera dal messaggio inequivocabile in cirillico, che Luxuria ha postato anche su Twitter twittando “Sono a Sochi! Saluti con tutti i colori della rainbow alla faccia di Putin!”, viola la contestatissima legge russa contro la propaganda omosessuale.

    Nonostante lo spiacevole incidente, che getta nuove ombre e luci dai toni dell’intolleranza e dell’omofobia su Mosca, Vladimir Luxuria non si è lasciata intimidire ed è ancora a Sochi e assisterà come previsto alla gara di hockey con le due “Iene” D’Antini e Grieco di Italia Uno per realizzare il servizio in programma.

    SCOPRI TUTTE LE DONNE DELLE OLIMPIADI DI SOCHI

    326

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Celebrità ItalianeCronaca Ultimo aggiornamento: Giovedì 20/02/2014 12:45
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI