Violenza sulle donne in Brasile: il 70% delle vittime ha meno di 13 anni

Violenza sulle donne in Brasile: il 70% delle vittime ha meno di 13 anni
da in Bambini, Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:
    Brasile, il 70% delle vittime di violenze sono adolescenti

    I dati sulla violenza sulle donne in Brasile sono piuttosto allarmanti e drammatici. Nella grande Repubblica federale dell’America meridionale viene stuprata una persona al minuto. Nel 2013 l’Istituto di ricerca economica applicata (IPEA) ha calcolato che lo 0,26% della popolazione del quinto Paese più grande del mondo per superficie totale subisce una violenza sessuale ogni anno, ma solo il 10% viene denunciato alla polizia poiché nella maggior parte dei casi gli stupratori sono parenti, amici e conoscenti delle vittime.

    L’istituto di ricerca ha stimato che circa 527mila persone vengono violentate ogni anno: quasi l’89% sono donne e il 70% sono bambine e adolescenti che hanno meno di 13 anni! Perché? La giudice della Corte Suprema Carmen Lucia non ha dubbi: “In Brasile c’è una cultura maschilista pervasiva”. La blogger femminista brasiliana Cynara Menezes è stata ancora più schietta e ha asserito che nella grande Repubblica federale dell’America meridionale vi è una cultura dello stupro: “Ogni volta che si verifica un caso di aggressione, qualcuno sottolinea che la donna indossava una gonna corta, che amava partecipare alle feste nelle favelas o che aveva fatto uso di droghe“.

    GUARDA I DATI SULLA VIOLENZA SULLE DONNE IN ITALIA

    Gli ultimi agghiaccianti e terrificanti casi di violenza sulle donne in Brasile parlano chiaro e fanno rabbrividire… Il 21 maggio scorso una ragazza di 16 anni è stata prima drogata e poi stuprata mentre era in stato di incoscienza da un branco di 33 uomini nella zona ovest di Rio de Janeiro. Alcuni aggressori hanno poi condiviso video e foto dello stupro di gruppo su Twitter, tra lo sconcerto e l’indignazione del popolo della Rete. Alcuni giorni dopo questo terrificante e brutale stupro di gruppo, un’altra ragazza di 17 anni è stata stuprata da 5 uomini tra i 15 e i 18 anni nello stato nord orientale di Piauì.

    LEGGI LA STORIA E I DATI SULLE VITTIME SECONDARIE DEL FEMMINICIDIO IN ITALIA

    Fino al 2009 lo stupro veniva considerato in Brasile come una mera offesa contro la morale, ossia tutelava solo l’onore ferito del padre o del marito della donna vittima di violenza. Per fermare queste violenze e infliggere pene più severe nei confronti degli stupratori, agli inizi di giugno il Senato brasiliano ha approvato un disegno di legge che stabilisce una pena che va dai 15 ai 25 anni di carcere per chi commette un crimine sessuale sui minori di 14 anni. La pena scende a 16 anni di carcere in caso di vittime dai 14 ai 17 anni.

    In caso di vittime maggiorenni, la pena massima è di 13 anni. In caso di decesso della vittima, la pena prevista è di 30 anni. Chi condivide o pubblica su internet video o foto di stupri rischia da 2 a 5 anni di carcere.

    SEGUI LA PAGINA FACEBOOK CHE CONTRASTA LA VIOLENZA SULLE DONNE

    516

    Il lato oscuro delle coppie felici
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniCronacaViolenza sulle donne Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15/06/2016 09:54
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI