Violenza sessuale e stalking ai danni di una 15enne per due anni: arrestato 21enne a Bari

Violenza sessuale e stalking ai danni di una 15enne per due anni: arrestato 21enne a Bari
da in Attualità, Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:
    Violenza sessuale e stalking ai danni di una 15enne per due anni: arrestato 21enne a Bari

    Violenza sessuale e stalking ai danni di una 15enne: questa l’accusa infamante per un 21enne a Bari. Il giovane è stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Gravina di Puglia. E’ un disoccupato e su di lui pendono le accuse di violenza sessuale, atti persecutori e lesioni continuate. Infatti la minorenne per due anni è stata in balia del ragazzo che la costringeva, con minacce e continui pestaggi, a frequentarlo e a subire violenze.

    La madre della ragazza, dopo aver intuito che qualcosa non andava visto il comportamento anomalo della figlia, si era rivolta a Telefono Azzurro. Grazie a questa segnalazione e l’aiuto degli operatori, sono partite le indagini a carico del 21enne. Dai colloqui e dagli accertamenti sono saltati fuori particolari agghiaccianti e tristi: è emerso che la ragazza era soggiogata e profondamente intimidita dal suo aguzzino, tanto da trovarsi a mentire anche alla sua famiglia, alla quale nascondeva le condizioni vessatorie in cui si trovava costretta a vivere. Il quadro che ne è venuto fuori è quello di due terribili anni in cui la minorenne avrebbe subito angherie, pressioni e botte. Tutto ciò è stato sufficiente a procedere con le indagini e ad emettere il provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari per il 21enne.

    GUARDA IL VIDEO PER CAPIRE I PRIMI SEGNALI DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

    Il terribile fatto di Gravina è saltato fuori grazie alla segnalazione di Telefono Azzurro. Non è la prima volta purtroppo che l’organizzazione denuncia questo tipo di abuso nei confronti dei minorenni.

    Avvalendosi della collaborazione con istituzioni e associazioni e realtà territoriali, il coinvolgimento di Telefono Azzurro può risultare di fondamentale importanza. Nel 2015 le linee della associazione hanno gestito più di 4.724 richieste di aiuto di bambini e adolescenti, delle quali 241 – circa il 5% sul totale – hanno riguardato situazioni di emergenza per violenze sessuali. Il Dossier pubblicato in occasione della Giornata nazionale per la lotta alla pedofilia e alla pedopornografia da Telefono Azzurro registrava nel 2016 un aumento delle violenze sessuali nei confronti dei bambini, soprattutto al di sotto degli 11 anni. Telefono Azzurro è ormai il punto di riferimento da 30 anni per bambini e adolescenti in difficoltà. Si rivolgono al centro di ascolto soprattutto per denunciare casi di violenza sessuale, spesso provenienti dall’ambito familiare o comunque da persone conosciute dalle vittime. Le telefonate e le richieste di aiuto, come nel caso della ragazza di 15 anni di Gravina, sono utili per mettere la parola fine.

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronacaViolenza sulle donne
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI