Natale 2016

Vietnam, la bambina del Napalm ricorre al laser per cancellare le ustioni

Vietnam, la bambina del Napalm ricorre al laser per cancellare le ustioni
da in Chirurgia e Medicina Estetica, Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Kim Phuc è conosciuta in tutto il mondo come la bambina del Napalm. E’ stata resa celebre da uno scatto del fotografo vietnamita nonché vincitore del premio Pulitzer Nick Ut che l’immortalò completamente nuda durante la fuga dal suo villaggio durante la guerra in Vietnam l’8 giugno del 1972. Un’immagine in bianco e nero che è entrata nella Storia e che ha contributo a porre fine al sanguinoso e terribile conflitto in Vietnam. Kim Phuc fu colpita sulla schiena e sul braccio durante i bombardamenti con il Napalm, un derivato dell’acido naftenico e dell’acido palmitico utilizzato per costruire bombe e mine incendiarie. A distanza di 40 anni dalla guerra, Kim Phuc è ricorsa al laser per cancellare le ustioni e alleviare il dolore che fino ad oggi ha accompagnato la sua esistenza.

    Oggi Kim Puch ha 52 anni e vive in Canada con il marito e i due figli. E’ ambasciatrice dell’UNESCO ed è stata insignita di un dottorato ad honorem in legge presso l’università di York a Toronto per il suo impegno a sostegno delle piccole vittime delle guerre in tutto il mondo e ha ricevuto la laurea ad honorem in Legge dalla Queen’s University a Kingston.

    La nuova vita di Kim Phuc è appena cominciata grazie a degli interventi specialistici di chirurgia plastica al laser che dovrebbero ridurre notevolmente i segni delle cicatrici, che ancora le devastano il corpo, nel giro di un anno.

    268

    La guerra sul volto dei bambini
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Chirurgia e Medicina EsteticaCronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI