Natale 2016

Viaggio romantico a Parigi a bordo della nuova Peugeot 108

Viaggio romantico a Parigi a bordo della nuova Peugeot 108
da in Auto, Peugeot
Ultimo aggiornamento:

    viaggio-romantico-a-parigi

    E’ il grande giorno, si parte. “Sei pronta amore? Non hai dimenticato nulla?”, mi chiede Michele, premuroso come sempre. “Certo, tutto ok, ho praticamente svuotato casa!!!”, gli rispondo scoppiando a ridere. Ci scambiamo uno sguardo complice e via, alla volta di Parigi. Musica a palla, la mia mano sulla sua gamba e a ogni semaforo ci scappa un bacio. Incredibile, dopo ore e ore di viaggio, siamo più in forma che mai. “Mi sembra di viaggiare in poltrona”, gli dico, Michele conferma, “sì, è incredibile, anche alla guida è favolosa la nostra compatta. E poi che silenzio, non si ha quasi l’impressione di essere in auto.” E’ il momento di una breve sosta notturna, la mattina seguente di nuovo in pista, Parigi è alle porte.

    nuova peugeot 108

    Mi osservo di sfuggita nello specchietto retrovisore, sono radiosa, persino più bella. Ah, i miracoli della felicità! Manca poco, l’autostrada è terminata. Il traffico di Parigi non è alla portata di tutti ma Michele è un pilota mancato, merito delle sue abilità, certo, ma anche della prontezza di riflessi della nuova Peugeot 108, che risponde tempestivamente ai comandi. Ecco la Torre Eiffel, splendida nella sua svettante sagoma, e il lungo Senna è affascinante persino dal finestrino della nostra auto, che si muove bene anche a basso regime. Non resta che cercare un parcheggio, la nuova Peugeot 108 è talmente agile da infilarsi con nonchalance in un posteggio di fortuna, concedendoci una tranquilla visita alla splendida Notre-Dame. Sazi di tanto splendore, riprendiamo il tour alla volta del Louvre per ammirare da vicino l’immortale Gioconda. Due passi nel parco adiacente e la giornata è giunta al termine, le mille luci della Ville Lumière sono la quinta ideale per un bacio romantico. La mia fiaba è ora realtà!

    Secondo giorno a Parigi, non mi sembra vero. Abbiamo trascorso la notte in un delizioso hotel nei pressi degli Champs-Élysées, Michele ha fatto le cose in grande! Sa bene che adoro lo shopping e quale luogo migliore per dedicarmi al mio “sport” preferito se non qui, nel viale più fashion del mondo.

    Già che ci siamo, qualche piccolo lusso me lo concedo. Povero Michele, lui non è certo un appassionato di grandi marchi ma pur di rendermi felice è disposto a tutto. Esco da Valentino con le borse a penzoloni, questo è un miracolo!

    Raggiungiamo la nostra Peugeot 108, è perfettamente a suo agio tra le vetture parigine, così glamour, sofisticata, très chic, proprio come le bellezze francesi. Ci dirigiamo verso il Pont de L’Alma, ad attenderci il celeberrimo bateaux muches, una breve crociera romantica lungo la Senna. Quel che ci vuole per rilassarci un po’ dopo una giornata all’insegna delle spese pazze, prima di partire per una full immersion culturale. Museo d’Orsay con le meraviglie degli impressionisti, Montmartre con la sua atmosfera bohemien che culmina nel candore di Sacré-Cœur, da cui si gode un panorama mozzafiato. Infine, come dimenticare lei, il simbolo per eccellenza della città, la Torre Eiffel. La raggiungiamo al crepuscolo quando ormai si offre nella sua veste da sera, una sfavillante livrea luminosa che fa da sfondo al nostro amore.

    574

    Peugeot: in vacanza con il fidanzato
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoPeugeot
    PIÙ POPOLARI