Natale 2016

Vendere il latte materno: il nuovo business per combattere la crisi

Vendere il latte materno: il nuovo business per combattere la crisi
da in Alimentazione, Allattamento, Bambini, Mamma, latte
Ultimo aggiornamento:

    latte materno in vendita

    Il commercio di latte materno è il nuovo business che spopola tra le giovani madri americane in cerca di denaro facile. Queste donne vendono il loro latte in eccesso e lo offrono su internet a prezzi un po’ più bassi rispetto alle banche del latte, pensate che 30 ml di latte costano circa 1,50 euro invece di 3,50/4,00 euro. Il latte materno è stato ribattezzato “oro liquido” e ad una giovane madre può fruttare fino a 20.000 dollari l’anno, ma un “ma” c’è sempre in questi casi, vero? Ed infatti la questione cruciale è: c’è da fidarsi?

    Questo latte materno si può acquistare su vari siti internet americani, i più famosi sono i Onlythebreast.com e Eatsonfeets.com. Gli affari sono influenzati anche dalla bravura della “mamma balia”, queste donne spiegano di seguire diete biologiche, di non essere fumatrici, di essere in ottima salute, non assumere farmaci ecc.

    Ma chi compra il latte materno? Noi non ci sogneremo mai di fare un ordine di latte materno ma è quello che sono costrette a fare certe mamme che assumono farmaci o non possono allattare, famiglie troppo numerose in cui il latte della mamma non basta a sfamare tutti i figli. Non mancano neanche acquirenti bizzarri, come certi uomini che acquistano il latte materno per “ragioni personali”.

    Il problema è che su questo latte non ci sono controlli, i siti che ospitano questo mercato si occupano solo dei contatti, non garantiscono nessun controllo. Il fatto è che per lo Stato Americano il latte è un alimento e quindi non va controllato come il sangue, ad esempio.

    Il latte materno però può essere pericoloso per i neonati perchè può provocare infezioni e malattie causate da un prodotto potenzialmente contaminato.

    Il latte materno è un alimento perfetto per i neonati, ma credo sia meglio un latte artificiale e ben controllato, che uno di origine sconosciuta. Inoltre è bene non sottovalutare il latte di asina che va benissimo anche per i neonati, oltre che per gli asinelli.

    384

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneAllattamentoBambiniMammalatte

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI