Velo integrale: sì al divieto francese dalla corte europea diritti umani

Velo integrale: sì al divieto francese dalla corte europea diritti umani
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    velo integrale vietato da Strasburgo

    Velo integrale? Oggi è arrivato il ufficiale al divieto francese, imposto con una legge del 20110, da parte della corte europea dei diritti dell’uomo. L’autorità di Strasburgo ha ritenuto legittimo il divieto imposto da Parigi di indossare il velo integrale nei luoghi pubblici. Sì al divieto e no al ricorso presentato da una cittadina francese. Una sentenza definitiva che sta già facendo discutere, tra polemiche e populismo, diritti violati o presunti tali e che, probabilmente, legittimerà altri paesi europei a legiferare in tal senso.

    La corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha sancito la legittimità della decisione francese di vietare, attraverso una legge del 20120, l’utilizzo del velo integrale, burqa o niqab, per coprire il volto nei luoghi pubblici. Una legittimità ribadita respingendo il ricorso presentato da una cittadina francese, di origini pakistane. A nulla è valsa l’invocazione, da parte degli avvocati inglesi chiamati a difendere gli interessi della giovane donna, di sei articoli della Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

    SCOPRI UN CASO DI VIOLENZA SULLE DONNE LEGATO ALL’ESTREMISMO ISLAMICO

    Secondo la corte la legge francese, che impedisce l’utilizzo di ogni forma di velo integrale da parte delle donne nei luoghi pubblici, pena un’ammenda da 150 euro o l’obbligo di seguire uno stage formativo sull’educazione civica, non è in contrasto con i principi sanciti dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo.

    Anzi, la legge è da considerare valida perché ha “l’obbiettivo legittimo di garantire le condizioni della vita associata” senza ledere la libertà personale, di credo o di religione dei cittadini, come lamentato dalla donna che ha presentato il ricorso contro Parigi.

    ITALIA, LA PRIMA CONSIGLIERE COMUNALE CON IL VELO

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca Ultimo aggiornamento: Martedì 01/07/2014 12:30
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI