Tumore al seno: Veronesi ottimista

Tumore al seno: Veronesi ottimista
da in Mente, Salute E Benessere, psicologia, Tumore
Ultimo aggiornamento:

    Sul fronte della ricerca contro il tumore al seno l’Italia è messa molto bene, non c’è più bisogno di andare all’estero per i viaggi della speranza, ormai ci sono equipè specializzate in ogni parte d’Italia. Uno dei guru nel campo della ricerca è sicuramente Umberto Veronesi, sempre in prima linea per trovare nuove cure e nuovi modi per debellare la malattia, un vanto per noi italiani.

    In un’intervista rilasciata pochi giorni fa Veronesi è apparso ottimista sul tumore al seno, entro 10 anni ha come obiettivo la mortalità 0. Secondo lui il problema del cancro al seno in senso meramente fisico si può sconfiggere con buoni risultati, il problema è che a livello psicologico lascia molti solchi, ha infatti dichiarato: “Non è difficile togliere un tumore dal seno di una donna. Il difficile è toglierlo dalla testa“.

    Come sempre non mancano le polemiche dei politici, infatti in Pd accusa il governo di non stanziare i fondi necessari per far partire le ricerche, che si sa, sono alla base di tutto. Senza ricerca l’essere umano non ha speranze di nulla, perchè è la ricerca che fa stare la medicina al passo con i giorni nostri.

    Io non voglio fare nessuna polemica però è bene capire che i soldi non dati alla ricerca scientifica non sono risparmiati, sono possibilità che si perdono per tutti.

    I ricconi possono andare ovunque a farsi curare ma sono le persone normali che non ricevono le cure adeguate, quindi quando si parla di ricerca è bene stare attenti.

    Sul fronte dei dati le notizie sono buone e ci danno un pò di speranza, dal 1991 al 2005 la mortalità per cancro è diminuita dell’11,4% e del 37% se il cancro ha colpito il seno. Oltre a guarire fisicamente, anche la testa deve accettare e guarire la malattia e questa è la nuova sfida di Veronesi.

    Foto da:
    gradschool.toolbox.net
    www.breastcancer-treatment101.com
    sp.knittingfactory.com

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MenteSalute E BenesserepsicologiaTumore
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI