NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Troppi difetti davanti allo specchio per la maggior parte delle donne

Troppi difetti davanti allo specchio per la maggior parte delle donne
da in Bellezza, Mente
Ultimo aggiornamento:

    donne allo specchio non si piacciono

    Un po’ di pancetta, qualche ruga e fianchi larghi: le donne non si piacciono e continuano a vedere troppi difetti, anche inesistenti, davanti allo specchio. Le donne sono perennemente insoddisfatte del loro corpo e del loro aspetto: questa in realtà è una cosa che già si sapeva, ma i dati del nuovo studio effettuato dagli specialisti del dipartimento di chirurgia plastica ed estetica dell’Università di Ankara fanno riflettere. Pensate che ben il 50 % delle donne di età compresa tra i 20 e i 60 anni osservando il proprio corpo allo specchio non vede che difetti!

    Le donne intorno ai 25 anni non sono soddisfatte soprattutto del naso (26%) e del tipo di pelle (24%); per il 42% di loro il naso è troppo ingombrate e il 48% vorrebbe sottoporsi a qualche intervento di chirurgia per migliorare la situazione. Gli esperti che hanno condotto lo studio hanno esaminato un campione di 200 donne dai 20 ai 60 anni di età e la ricerca è anche stata pubblicata sull’ultimo numero di Aesthetic Surgery Journal. E’ stato chiesto loro se fossero soddisfatte del loro corpo e del loro viso. I risultati?

    Secondo le donne intervistate, una delle poche cose di cui generalmente sono soddisfatte sono le labbra, amate dal 36% di loro. Le donne intorno ai 35 anni invece odiano la loro pelle, nel 36 % dei casi, il contorno occhi (26%) ma amano il proprio sguardo (24%). Il naso sembra uno dei punti dolenti perché anche le donne di 35 anni lo vorrebbero diverso in moltissimi casi.

    Nell’età compresa tra i 30 e i 40 anni, la parte del viso che più preoccupa è senza dubbio il contorno occhi, perché le rughe e le zampe di gallina, fanno subito sembrare più vecchia qualsiasi donna. A 55 anni invece, la zona sotto la lente d’ingrandimento è la linea della mandibola che per la forza di gravità si rilassa, odiata dal 34% delle donne.

    “Moltissime donne allo specchio notano i punti deboli ma il giudizio negativo cambia con gli anni”, dice Billur Sezgin, chirurgo plastico e autore della ricerca. “Il campione osservato ha come riferimento di bellezza donne più giovani. Si tratta di un paragone non salutare e scoraggiante che le spinge sempre di più dal chirurgo. Il 20% delle donne che va sotto i ferri ha disordini psichiatrici e di queste l’80% è depressa. I medici devono selezionare solo le candidate ideali per non creare attese irrealistiche”.

    E così, come sottolineano gli studiosi, le donne, avanzando con l’età fanno anche pace con i loro difetti. Non sarebbe meglio arrivare un po’ prima a questa consapevolezza e cercare di non essere schiave di un modello di bellezza irraggiungibile? E voi cosa ne dite? Vi piace il vostro corpo?

    473

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaMente
    PIÙ POPOLARI