NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Triennale Milano: in mostra le opere di Roy Lichtenstein

Triennale Milano: in mostra le opere di Roy Lichtenstein
da in Arredamento, Eventi, Lusso, Mostre, arte, Milano
Ultimo aggiornamento:

    E’ stata inaugurata ieri alla Triennale di Milano la nuovissima mostra del grande della pop-art, Roy Lichtenstein . I suoi quadri, così come la Campbell Soup di Warhol o le Ninfee di Monet, sono entrati ormai nell’immaginario comune. La mostra a luglio verrà trasferita al Ludwig Museum di Colonia, e rimarrà aperta al pubblico fino al 3 ottobre. Curatore dell’esposizione è Gianni Mercurio, con l’appoggio della The Roy Lichtenstein Foundation e prodotta dalla Triennale e da Alphaomega Art, in collaborazione col Comune di Milano. Tele di grande formato, disegni, collages e sculture, che provengono dal Ludwig Museum di Colonia al Louisiana Museum di Copenaghen e il Whitney Museum di New York, sono esposte al pubblico in questa mostra che non ha precedenti.

    La mostra è divisa in aree tematiche che vanno dagli anni Cinquanta agli anni Novanta e che si rifanno al Cubismo, al Futurismo, al Modernismo degli anni ’30, all’Espressionismo…

    Ci sono anche le opere ispirate da Paul Klee di Picasso: «In questa fase della sua produzione l’artista mescolava il modernismo proveniente dall’Europa con i vernacoli della storia e della cultura americana: gli indiani e il Far West, le scene di vita dei pionieri alla conquista delle terre, gli eroi e i cow-boy», sottolinea Mercurio.

    Il periodo degli anni Sessanta invece, è contraddistinto dalla rielaborazione di opere di Picasso, Matisse, Monet, Cèzanne, Mondrian, Dalì: «È un modo per riportare la dimensione ineffabile della pittura a quella di “oggetto stampato” e commercializzato. Il lavoro di Lichtenstein non è mero citazionismo o volontà di reinterpretare l’arte del passato, ma di una riappropriazione e trasformazione in chiave Pop dei moduli dell’architettura greca, delle pitture etrusche, del segno barocco», sottolinea il curatore della mostra.

    Milano come capitale dell’arte? La pensa così Massimiliano Finazzer Flory, assessore comunale alla Cultura, che all’inaugurazione ha detto: «Abbiamo la necessità di diversificare le nostre offerte nell’ambito artistico. Con questa mostra rispondiamo all’esigenza di dimostrare che anche Milano è una città creativa».

    Per informazioni: Roy Lichtenstein.

    Triennale. viale Alemagna 6. Tel. 02.72.43.41. Orari: 10.30-20.30; gio. 10.30-23; chiuso lun. Ingr. 9. Dal 25 gen. (ore 19, a inviti) al 30 maggio.

    408

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoEventiLussoMostrearteMilano
    PIÙ POPOLARI