Trento, bambina inglese nasce prematura: raccolta fondi per aiutare i genitori di Matilda

Matilda, la bimba inglese nata prematura di 3 mesi mentre i genitori inglesi si trovavano in vacanza in Italia alla nascita pesava appena 600 grammi. Trasferita subito al reparto di terapia intensiva neonatale dell'ospedale di Trento, tra poche settimane potrà tornare a casa. Per aiutare i giovani genitori 27enni, la nonna di Matilda ha lanciato una campagna di crowfunding sul web che ha già superato l'obiettivo preposto delle 1500 sterline, grazie alla generosità della gente

da , il

    Trento, bambina inglese nasce prematura: raccolta fondi per aiutare i genitori di Matilda

    È partita sul web una raccolta fondi per aiutare i genitori di Matilda, la bimba inglese nata prematura di ben 3 mesi in Italia. I genitori, due giovani ventisettenni, si trovavano in vacanza a Venezia, quando all’inizio di dicembre, la futura mamma Jordan ha cominciato ad accusare delle perdite ed è stata trasferita all’Ospedale di Trento. Dopo due giorni di ricovero è nata la piccola Matilda, con 3 mesi di anticipo, pesando appena 600 grammi. Per aiutare i genitori è stata lanciata una gara di solidarietà sul web che sta riscuotendo molto successo.

    The best #Christmas present i could ever ask for. #daughter #selfie

    A post shared by Jordan Wilson (@willyson91) on

    Matilda, la bimba inglese nata prematura di 15 settimane

    Quando la piccola Matilda è venuta al mondo, il fatto di essere prematura di 15 settimane e con un peso di appena 600 grammi, ha richiesto che la neonata venisse immediatamente trasferita in incubatrice nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Trento. Questo ha ovviamente costretto i genitori a rimanere in Italia, finché la piccola non sarà abbastanza forte per tornare a casa. I due giovani genitori, Jordan Wilson e Ashley Challoner, possono contare per il momento sulla copertura dell’assicurazione sanitaria, ma al ritorno in Inghilterra potrebbero non avere abbastanza disponibilità economica per provvedere a tutto.

    Not even sorry for the baby spam. So perfect. #selfie #daughter

    A post shared by Jordan Wilson (@willyson91) on

    Sul web nasce una raccolta fondi per aiutare la piccola Matilda

    Per aiutare i genitori ad affrontare le spese, in vista soprattutto del ritorno in Inghilterra, la nonna della piccola ha lanciato una raccolta fondi su gofundme.com: l’obiettivo era di raggiungere almeno 1.500 sterline, quota già superata grazie alla generosità di alcune persone. La piccola pesa ora pesa 1.180 grammi. Le sue condizioni migliorano di giorno in giorno e tra due mesi, assicurano i medici, potrà lasciare l’ospedale.