Tragedia a Disney World: bimbo preso e ucciso da alligatore

Tragedia a Disney World: bimbo preso e ucciso da alligatore
da in Attualità, Cronaca bianca
Ultimo aggiornamento:
    Tragedia a Disney World: bimbo preso e ucciso da alligatore

    Aveva appena 2 anni Lane Graves, il piccolo che si trovava in un resort nella Seven Seas Lagoon, a Disney World, in Florida, con i suoi genitori e i suoi fratelli. Una vacanza finita nel peggiore dei modi: il bambino stava giocando vicino alla riva nella spiaggia, quando è stato afferrato da un grosso alligatore, lungo quasi due metri. L’ha trascinato via, nonostante la lotta con il padre che è prontamente accorso, per riprendersi il bambino. Niente ha potuto nemmeno la madre che si è precipitata vedendo cosa stava succedendo. Non è rimasto altro da fare che allertare i soccorsi.
    Ovviamente sono iniziate subito le ricerche, sebbene come presumeva anche lo sceriffo incaricato, la situazione è apparsa da subito critica, non c’erano molto speranze di ritrovarlo vivo. Ed infatti così è stato. Dopo 17 estenuanti ore di ricerche, in cui sono stati impiegati 50 poliziotti e due elicotteri, il corpo del bambino è stato ritrovato, ma privo di vita. Tuttavia, ancora intatto.

    Il resort dove si trovava la famiglia, originaria del Nebraska, é a pochi passi dal famoso parco giochi di Disney World e si affaccia sulla laguna, la Seven Season Lagoon. Lane era giusto a pochi metri dalla riva, dove vige il divieto di balneazione, ma non esistono cartelli che avvertano sulla presenza di alligatori.

    Disney_Grand_Floridian_Resort

    E su questo triste episodio adesso sta nascendo un’aspra polemica indirizzata al colosso della Disney. E’ sufficiente qualche cartello qua e là vicino ai laghi per evitare simili tragedie? I coccodrilli sono una presenza costante e il contatto ravvicinato con l’uomo ha un’alta probabilità di finire in tragedia. Questa è una domanda che viene spontanea, perché la presenza degli alligatori in Florida è un problema noto: si stima che vi siano più di un milione di esemplari e secondo la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission si trovano in tutte le 67 contee dello stato. E ovviamente il loro habitat sono i laghi, le paludi e i fiumi. Questi attacchi si posso verificare e in Florida non sono estranei alla questione: già anche l’anno scorso c’erano state 2 vittime.

    E se è vero che generalmente gli alligatori non si cibano di esseri umani, i precedenti parlano di altri 8 bambini, dal 1948 ad oggi, che hanno fatto la fine di Lane. In questo caso il povero bambino non è stato divorato, il suo corpicino è infatti integro, è stato ritrovato a due metri di profondità, evidentemente l’alligatore lo ha trascinato sott’acqua e lo ha lasciato lì. E’ stata comunque disposta l’autopsia.
    La Disney World, per il momento, nelle parole del suo portavoce, ha dichiarato di essere distrutta da tale tragedia ed ha annunciato la chiusura di tutte le spiagge intorno al resort.

    R.i.p. piccolo Lane

    GUARDA LA PRECEDENTE TRAGEDIA CHE HA SCOSSO LA FLORIDA: LA STRAGE DI ORLANDO

    560

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCronaca bianca Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/08/2016 07:39
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI