Natale 2016

Tolto il figlio alla coppia dell’acido: i genitori non potranno più rivederlo

Tolto il figlio alla coppia dell’acido: i genitori non potranno più rivederlo
da in Attualità, Bambini, Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Tolto il figlio alla coppia dell’acido: i genitori non potranno più rivederlo

    Il figlio della coppia dell’acido, Martina Levato e Alex Boettcher, è stato dichiarato adottabile dal Tribunale dei Minori di Milano. Il piccolo Achille non potrà avere alcun tipo di contatto con la sua famiglia naturale. Il Tribunale dei Minori ha così accolto la richiesta del pubblico ministero Annamaria Fiorillo e ha predisposto la sospensione della responsabilità genitoriale del broker di origini tedesche e della studentessa della Bocconi. Il bambino è adottabile da una delle famiglie considerate idonee dal tribunale. “Va evidenziata – scrive il Tribunale per i Minori nelle motivazioni della sentenza – l’inadeguatezza di entrambe le figure genitoriali nel rapporto con il bambino, la grave patologia dei loro assetti personologici, la perversione che sottende il loro legame, l’assenza di un reale lavoro proficuamente elaborativo e maturativo effettuato dalla Levato”.

    “L’eventuale cambiamento di Levato e Boettcher non può avvenire in tempi compatibili con le pressanti esigenze evolutive del minore – prosegue il Tribunale -, che necessita con urgenza di essere inserito in un ambiente familiare stabile e sereno ove possa ricevere ogni tipo di cura finalizzata ad assicurargli una crescita sana ed equilibrata. La personalità patologica di Martina, tra l’altro, può costituire grave pregiudizio”. Il pm di Milano Marcello Musso ha commentato così la decisione dei giudici: “La consapevolezza della sofferenza umana che provoca tale decisione, non fa venire meno la soddisfazione per la decisione del Tribunale per i Minori, che ha fatto giustizia“.

    GUARDA I CASI DI MADRI CHE UCCIDONO I FIGLI

    In precedenza Martina aveva chiesto di essere trasferita all’Istituto di custodia attenuata per madri detenute assieme al figlio, mentre, il suo ex compagno aveva chiesto che il piccolo venisse affidato a sua madre. Ora i genitori di Martina Levato hanno già annunciato il ricorso in appello contro la sentenza del Tribunale per i Minori.

    Il piccolo Achille, che è nato poco più di un anno fa a Ferragosto, si trova attualmente in una casa famiglia in Lombardia e da quando è nato ha incontrato i genitori alla presenza di psicologi e assistenti sociali. I genitori di Achille sono in carcere da dicembre 2014 per le due aggressioni con l’acido. Martina è stata condannata a 16 e 12 anni mentre l’ex fidanzato Alex a 23 e 14 anni nei due processi sulle aggressioni con l’acido scaturiti dall’inchiesta del pm Marcello Musso.

    processo a Martina Levato e Alexander Boettecher

    Inizialmente il Tribunale di Milano aveva stabilito che Martina Levato poteva vedere il bimbo ogni giorno, per un tempo limitato, in presenza di operatori sanitari.

    In un primo momento il piccolo Achille era stato allontanato dalla madre, ma i giudici avevano ritenuto opportuno riavvicinarlo, con i dovuti accorgimenti. Una sentenza che fece molto scalpore. In molti si interrogavano sui risvolti etico-morali della decisione presa dai giudici di Milano: se da un lato c’era chi condannava apertamente Martina Levato, altri giustificavano questa sentenza, consapevoli di quanto sia difficile strappare un figlio alla propria madre.

    GUARDA IL PROGETTO DENUNCIA DEL FOTOGRAFO KEN HERMANN SULLE DONNE SFIGURATE CON L’ACIDO

    Ovviamente la Levato, dal canto suo, non poteva che essere entusiasta di questo provvedimento. Nel frattempo anche Alexander Boettcher aveva chiesto di poter riconoscere il figlio, indirizzando una lettera, tramite il suo legale, all’allora sindaco Giuliano Pisapia e al Garante dei Detenuti. Difatti nonostante il Tribunale di Milano avesse già accettato il riconoscimento, nessun documento era arrivato a Boettcher al fine di procedere burocraticamente con le pratiche.

    730

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàBambiniCronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI