Tisana drenante con finocchio e liquirizia, ecco la ricetta

Tisana drenante con finocchio e liquirizia, ecco la ricetta
da in Alimentazione, Dieta E Fitness, Salute E Benessere, Tisana
Ultimo aggiornamento:

    tisana drenante finocchio

    Oggi vi propongo le istruzioni per preparare una tisana drenante molto efficace che è perfetta per sgonfiarsi un po’ prima delle feste natalizie ma anche se vi sentite appesantite o siete in piena sindrome premestruale con la ritenzione idrica molto evidente e soprattutto fastidiosa. Le tisane drenanti potete acquistarle pronte nei supermercati o in erboristeria ma la cosa migliore è farle in casa, acquistate le erbe che vi servono e fate le vostre magie!

    Per fare le tisane drenanti si possono utilizzare tanti ingredienti, si va dal tarassaco all’ananas, dal finocchio alla liquirizia, ci sono veramente tante opzioni che potete scegliere in base ai vostri gusti ma anche in base a quelle che risultano più efficaci nel vostro caso. Non ci sono regole fisse, quello che per una persona può essere miracoloso per un’altra può rivelarsi una autentica delusione, e viceversa.

    Gli ingredienti migliori per fare delle ottime tisane drenanti sono i seguenti: i semi di finocchio, le foglie di betulla, la radice di tarassaco, radici di ortica, la verga d’oro e la liquirizia.

    Ecco una ricetta per fare un’ottima tisana:

    • 25% semi di finocchio (hanno proprietà detossinanti e anti-fermentative)
    • 25 % foglie di betulla (hanno proprietà diaforetiche e diuretiche)
    • 25% foglie di liquirizia (ha un’azione saziante, antinfiammatoria e antivirale)
    • 25 % radice di tarassaco (proprietà diuretiche, antinfiammatorie, purificanti, e anche disintossicanti nei confronti del fegato)

    Prendete un barattolo grande e mettete questi quattro ingredienti nella stessa quantità, mescolate bene. Nel frattempo mettete a bollire un po’ di acqua e poi trasferitela in una teiera o in una tazza.

    Mettete due cucchiaini rasi di tisana in una garza o nell’apposito contenitore in metallo a trama fittissima, e lasciate le erbe in infusione per 10 minuti. Filtrate (se occorre) e gustate la vostra tisana. Potete farne anche una intera caraffa e gustarla nell’arco della giornata.

    Il barattolo con la tisana rimasta potete chiuderlo bene e conservarlo in dispensa, avrete così una ottima tisana sempre a disposizione.

    421

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneDieta E FitnessSalute E BenessereTisana Ultimo aggiornamento: Domenica 04/12/2011 15:56
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI