Tentata violenza sessuale a bambina di 11 anni: fermato tunisino

La bambina ha raccontato ai genitori di essere stata portata in un vagone di treno abbandonato e lì il tunisino avrebbe tentato di abusare di lei. La ragazzina conosceva il suo aggressore: è il 26enne che tutti i giorni fa il parcheggiatore abusivo davanti al supermercato del quartiere. L’uomo al momento è stato portato in carcere.

da , il

    Tentata violenza sessuale a bambina di 11 anni: fermato tunisino

    Ormai lo stupro sembra diventata una notizia quotidiana purtroppo: questa volta però è una tentata violenza sessuale, per fortuna evitata. La vittima è una bambina di 11 anni, che ha raccontato ai genitori di essere stata portata da un 26enne che conosceva in un vagone del treno abbandonato e lì avrebbe tentato di abusare di lei. La vicenda risale a inizio della settimana scorsa ed è avvenuta a Palermo. Il presunto aggressore sarebbe un tunisino con precedenti penali e che dorme ogni sera proprio nel vagone nel deposito della stazione Brancaccio.

    I genitori avevano denunciato la scomparsa della bambina

    L’episodio risalirebbe alla sera tra martedì e mercoledì scorsi. Secondo la ricostruzione della vicenda, la bambina era a casa della nonna e la sera di martedì i genitori sono andati a riprenderla. La ragazzina non era in casa, era uscita per raggiungere alcuni amici nella zona di piazza Rivoluzione. Lì avrebbe incontrato il tunisino, che di solito staziona davanti al supermercato come parcheggiatore abusivo. La bambina ha raccontato a un suo familiare che il 26enne extracomunitario in altre occasioni aveva tentato di baciarla contro la sua volontà.

    Sempre secondo quanto si evince dal racconto della bambina, il tunisino l’avrebbe portata a Brancaccio, all’interno del vagone abbandonato e lì avrebbe tentato di abusare di lei. La bambina di undici anni e mezzo sarebbe poi rientrata a casa alle 10 del mattino del giorno dopo. La ragazzina avrebbe confidato ai parenti il tutto solo la domenica ed è in quel momento che è scattata la denuncia.

    Tunisino bloccato dopo la fuga

    La denuncia ha permesso alle forze dell’ordine di indagare e individuare il 26enne. Il ragazzo ha tentato la fuga, ma dopo un inseguimento sui tetti del vagoni del treno sono riusciti a bloccarlo. Aidi Mourad, che da tempo faceva il parcheggiatore abusivo in un supermercato della zona, era senza permesso di soggiorno e sembra che non fosse stata la prima volta in cui ha tentato di avvicinare la ragazzina. L’uomo si trova al momento nel carcere del Pagliarelli.

    Ormai ogni giorno la cronaca ci racconta storie di stupri e violenze sessuali, confermando purtroppo i tristi dati diffusi dal Viminale secondo i quali ogni giorno vengono compiuti almeno 11 stupri.