Tendenze scarpe: i cuissardes

da , il

    Freddo, neve, pioggia: l’inverno mette alla prova la nostra femminilità. Chi ha il coraggio di indossare con le temperature polari di questa stagione una minigonna? Beh, non tutte, a meno che, a riscaldare le nostre gambe non ci pensino un bel paio di stivali.

    Ormai ognuna di noi ne ha sicuramente ben più di un paio, immagino anche di tutti i tipi: dai camperos a quelli da moschettiere, dagli anfibi agli stivali col tacco alto, da quelli in pelle a quelli in camoscio, ai modaioli mammut.

    Ma chi di voi ha provato anche i cuissardes? Direi che se c’è uno stivale di gran moda in questo periodo si tratta proprio di questo! A metà tra una calza e un vero e proprio stivale, queste scarpe arrivano sopra il ginocchio e solitamente sono strettissime.

    I più importanti stilisti le ripropongono nelle loro collezioni. Qualche esempio: guardate la nostra gallery. Da quelli con colorati graffiti a contrasto e tacco vertiginoso di Roberto Cavalli ai cuissard aderentissimi con tacco a rocchetto e lunga zip posteriore di Vicini.

    Di vernice, con punta squadrata e applicazione décor in metallo i cuissardes di Moschino, mentre i modelli Fendi hanno punta stondata, cuciture a vista e tacco alto. Semplici, in pelle, le scarpe Emporio Armani.

    Certo, non so se proprio tutte potrebbero permettersele: le più piccoline, come me, forse rischierebbero un effetto ottico non proprio favorevole. Voglio dire che difficilmente stivali così alti regalano qualche centimentro in più. Però non ne sono proprio sicura, in effetti non ne ho mai provato un paio. Voi che ne dite? Li avete già nella vostra collezione di scarpe? Pensate che stiano bene a tutte o soltanto alle più alte e longilinee?