Tanti auguri Barbie, 55 anni ben portati [FOTO]

Tanti auguri Barbie, 55 anni ben portati [FOTO]
da in Chiacchiere fra amiche, Pour Fun
Ultimo aggiornamento:

    Tanti auguri Barbie, 55 anni davvero ben portati! L’intramontabile icona di bellezza ha spento la sua 55esima candelina il 9 marzo ma il tempo non sembra essere passato per lei. Nessuna ruga o imperfezione. La bambola più amata dalle bambine e insieme criticata per la bellezza quasi irraggiungibile, venne creata nel 1959 negli Stati Uniti da Mattel. Più precisamente, nacque dall’idea di Ruth Handler, moglie del co-fondatore di Mattel che, ispirata da sua figlia, decise di realizzare per la prima volta una bambola che avesse l’aspetto di una donna adulta, rispetto a quelle fino ad allora sul mercato che mostravano l’aspetto di un neonato.

    Barbie al computer (395x500)

    Cercare di spiegare in breve il curriculum di Barbie sarebbe un’impresa davvero ardua. Nell’arco di oltre mezzo secolo, la bambola ha svolto un’infinità di lavori diversi. Da astronauta nel 1956 a ballerina, hostess, fashion editor. Grande amante dello sport, dai pattini all’equitazione, ha fatto parlare di sè per la grande bellezza e riesce ancora a stupire, interpretando le aspirazioni delle nuove generazioni. Eterna fidanzata di Ken, conosciuto nel lontano 1961, non è mai convolata a nozze. Ha cambiato look un infinito numero di volte: nata bionda è diventata poi mora con i capelli raccolti in una coda di cavallo.

    Nel 1992 era bellissima sul serio se tutte le bambine scalpitavano per ottenere la Totally Hair Barbie, dai capelli lunghi fino ai piedi. La Barbie Drag Queen, invece, scatenò molte polemiche.

    Barbie con look rosa (379x500)

    A pochissima distanza dalla giornata internazionale della festa della donna, cade il compleanno di questa icona di femminilità e stile. Qualcosa di più che solo plastica colorata. È stata proprio lei la compagna fidata di mille avventure vissute con il potere dell’immaginazione! Luoghi dove, in preda all’estasi del gioco, perdevamo la cognizione del tempo, sostando in quella dimensione a metà tra il sogno e il desiderio. In lei ci siamo immedesimate vivendo storie d’amore travolgenti e abbiamo abbandonato le nostre stanze senza mai farlo veramente. Solo piccoli momenti in cui volare dovunque era possibile. Ed era possibile anche vivere nella sua casa straordinaria, ricca di tutti i comfort. Lei, che divenne anche musa di Andy Warhol, continua ad essere la grande amica delle bambine e conserva un posto particolare nel cuore di quelle un po’ più cresciute.

    484

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Chiacchiere fra amichePour Fun Ultimo aggiornamento: Martedì 11/03/2014 16:04
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI