Tagli capelli corti, un must per le donne in carriera [FOTO]

Tagli capelli corti, un must per le donne in carriera [FOTO]
da in Capelli, Capelli corti, Donne in Carriera, Lavoro, Look, Tagli Capelli
Ultimo aggiornamento:

    Avete fatto caso che la maggior parte delle donne in carriera sfoggia tagli di capelli corti, o comunque di una lunghezza tale da non superare la linea delle spalle? Non è un caso. Che si tratti di donne impegnate in ambito politico, o che svolgano un ruolo da dirigenti, da manager, da imprenditrici, difficilmente le troveremo con lunghe chiome al vento. In origine ci fu la Melanie Griffith di “Una donna in carriera”, film anni ottanta in pieno periodo “edonista”. La protagonista di questo film di grandissimo successo (ai tempi), iniziava la sua scalata passando da semplice segretaria a capo d’azienda (con un inganno, che poi si rivelava la sua carta vincente), e per meglio adeguarsi al nuovo ruolo dirigenziale modificava completamente il suo look sbarazzino.

    A partire dai capelli, che da lunghi, ondulati e super vaporosi (chioma tipicamente anni ottanta), venivano acconciati molto più sobriamente in un taglio corto e chic. E che dire della Meryl Streep de “Il diavolo veste Prada”? Anche lei sfoggiava un taglio corto bello rampante. Insomma, il cinema riflette la realtà, o è vero il contrario?

    Il dibattito, negli USA, è piuttosto acceso sull’argomento, prova ne sia che sul sito The Careerist è comparso un articolo dal titolo “Too old for that Joni Mitchell look” (Troppo vecchia per il look alla Joni Mitchell, cantautrice con lunghe chiome fluenti n.d.r.)? Secondo il sito web molto frequentato dal mondo della finanza e degli affari americano, le donne che abbiano compiuto 40 anni (e oltre), e che abbiano una carriera in ascesa, non dovrebbero MAI lasciare che i loro capelli superino la linea della spalla in lunghezza.

    Il taglio perfetto, anzi, prevede una lunghezza che arrivi appena sotto l’orecchio (avete presente Anna Wintour o Michelle Obama?). Ma anche il colore deve avere alcune specifiche caratteristiche. La tinta ideale deve adattarsi ad un viso non più giovanissimo, quindi non deve essere appariscente, né troppo bionda, ma neppure troppo naturale (tanto per intenderci, niente fili grigi in bella vista). Fin qui, la perfezione. Ma quali sono le motivazioni per cui i capelli lunghi non sono adatti alle donne in carriera over 40?

    Secondo gli esperti di The Careerist, i capelli lunghi, specialmente se tinti o mechati di biondo, lisci e scalati, sarebbero out per le donne che abbiano ruoli professionali importanti, perché “infastidiscono” o distraggono i colleghi e i sottoposti (perché mai ciò dovrebbe accadere, non è spiegato), e inoltre costituiscono una tentazione per chi sia affetto da tic come il toccarsi e accarezzarsi ripetutamente le chiome.

    Seppur gesto tipicamente femminile, quest’ultimo “vezzo” sarebbe deleterio per l’immagine di una donna in carriera.

    Naturalmente non è che i consigli di The Careerist vengano presi per oro colato da tutti, come abbiamo anticipato il dibattito è aperto e acceso. Viene peraltro citato l’esempio di Hillary Clinton, segretario di Stato americano (in pratica il Ministro degli Esteri), che ultimamente ha deciso di farsi crescere un po’ i capelli e di tenerli in ordine con accessori come il cerchietto. Il nuovo look della Clinton è molto criticato, ma non mancano anche i sostenitori. Voi, amiche di PF, come la pensate? I capelli lunghi sono davvero così “imbarazzanti” per una donna over 40 che ambisca a ruoli dirigenziali? Diteci la vostra.

    661

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CapelliCapelli cortiDonne in CarrieraLavoroLookTagli Capelli Ultimo aggiornamento: Mercoledì 01/08/2012 16:14
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI