Super Bowl: l’evento sportivo diventato inno alla fratellanza

da , il

    Il Super Bowl è uno degli eventi sportivi più attesi in America. Ieri si è svolta la partita clou del football americano, disputata nello stadio di Houston tra i New England Patriots e i Falcons di Atlanta. Ma è stato molto più che un evento sportivo: uno vero e proprio show, diventato un inno alla fratellanza, un mega-spettacolo di artisti, spot per la diversità e non sono mancate le proteste contro Donald Trump.

    Protagonista dello show nell’halftime è la regina del pop Lady Gaga, calata sul palco dell’NRG Stadium di Houston con un cavo. L’artista di origine italiana ha offerto 13 minuti di puro show, durante i quali non ha soltanto mostrato le sue indubbie capacità vocali ma anche straordinarie doti acrobatiche e circensi.

    Lady Gaga si lancia sul palco attaccata a cavi d’acciaio

    Gaga incanta il Super Bowl

    Ha esordito sulle note di This Land is your Land, canzone patriottica diventata inno per i manifestanti anti governativi negli Usa, nel quale si predica l’inclusione e non la divisione, con quel suo ritornello che dice “This land war made for you and me”, “questa terra è stata fatta per me e per te”.

    Poi si tuffa letteralmente, sostenuta da cavi d’acciaio, nel suo hit più famoso, quel Born this way diventato l’inno del movimento omosessuale, una dedica all’uguaglianza dell’LGBTQ (Lesbian, Gay, Bisex and Trasgender). Lady Gaga, come sempre spettacolare, ha cantato accompagnata da una flotta di droni illuminati con LED, che hanno realizzato una coreografia molto suggestiva.

    Ha proseguito poi con i suoi successi più famosi, come Poker Face, Bad Romance, con un susseguirsi di performances che hanno mandato letteralmente in tilt Twitter che trasforma immediatamente #LadyGaga in trendy topics con 5,1 milioni di tweet.

    GUARDA I LOOK PIU’ STRAVAGANTI DI LADY GAGA

    La “sorellanza” delle Schuyler Sisters

    Ma il palco del Super Bowl ha visto altre presenze femminili: le “Schuyler sisters“, una band di tre sorelle interpreti del musical hit di Broadway “Hamilton”. Sono lì per intonare il brano patriottico per eccellenza, “America The Beautiful” che è quasi un secondo inno nazionale. E fanno una correzione significativa: la “fratellanza”, il “brotherhood” dell’inno diventa “sorellanza“, “sisterhood”facendo esplodere lo stadio in un unico grande applauso. Un altro riferimento non troppo velato alle posizioni sessiste del presidente Trump? Di pari passo, fuori dallo stadio, c’erano proprio i manifestanti anti- Trump, con i loro slogan anti muslim ban.

    MURO E MUSLIM BAN: TUTTE LE SCELTE DI TRUMP CHE CREANO POLEMICHE

    Spot: la diversità in primo piano

    Quasi tutto il resto dello show è ruotato intorno al tema della diversità. Non solo degli artisti, ma anche quello della pubblicità: la Coca Cola, in onda una manciata di minuti prima del fischio d’inizio, sulla colonna sonora di “America the Beautiful”, fa scorrere le bellissime immagini proprio sulla diversità del Paese. Con la frase finale come morale: insieme è meraviglioso.

    Ma c’è anche quella della compagnia di costruzioni 84 Lumber, che nella sua pubblicità ha raccontato la storia di una madre e una figlia messicana, che si mettono in viaggio per andare a lavorare negli Usa. La Fox, la tv che trasmetteva la partita, ha persino censurato una parte dello spot, perché mostrava il muro voluto da Trump.

    Infine Audi si è schierata invece al fianco delle donne: un papà che guarda gareggiare la figlia in una competizione di go-kart si domanda “Cosa dovrei dire a mia figlia: che sarà valutata meno di un uomo? Che sarà pagata meno di un uomo? Che suo padre è considerato più di sua mamma? Che penseranno sempre che è inferiore a qualunque uomo che incontrerà?”. Ma la risposta è no, “il progresso è per tutti”.

    GUARDA LE FOTO DELLA MARCIA DELLE DONNE CONTRO TRUMP

    Un evento sportivo, l’attesissima finale del 51esimo Super Bowl che è diventato un inno alla fratellanza, all’abbattimento dei muri. Anche Papa Francesco aveva registrato un videomessaggio per l’evento perché “i grandi eventi sportivi come il Super Bowl sono altamente simbolici, dimostrando che è possibile costruire una cultura di incontro e un mondo di pace”.

    Un Super Bowl quello del 2017 che rimarrà nella storia non solo per il quarterback Tom Brady che sigla la quinta vittoria consecutiva, ma per l’inno alla diversità di cui è diventato portavoce e che ha confermato le doti straordinarie di Lady Gaga.

    Dolcetto o scherzetto?