Studentessa 16 enne violentata a maggio, arrestati 3 minorenni

Napoli, fermati dai carabinieri 3 ragazzi minorenni accusati di violenza sessuale verso una studentessa 16 enne. La vicenda risale al maggio scorso quando la ragazza è stata palpeggiata e stuprata sugli scogli di Marechiaro. I tre del branco sono stati riconosciuti dalla vittima attraverso i social network.

da , il

    Studentessa 16 enne violentata a maggio, arrestati 3 minorenni

    Una studentessa di 16 anni il maggio scorso aveva denunciato un aggressione sessuale avvenuta sugli scogli a Marechiaro ( Napoli). La ragazza aveva confessato di essere stata palpeggiata e poi stuprata. Le indagini erano partite la sera stessa della violenza quando i militari avevano raccolto le sue dichiarazioni mentre si trovava all’ospedale per una visita medica, accompagnata dai genitori. Dopo 4 mesi di indagini, è stato convalidato il fermo a 3 ragazzi tutti minorenni.

    Fermati i tre minorenni

    I carabinieri della Compagnia di Bagnoli hanno eseguito le misure cautelari nei confronti dei tre minorenni, accusati dello stupro della 16enne. Le indagini, partite la sera stessa della violenza , era stata portata avanti dai carabinieri sotto la direzione della Procura della Repubblica per i Minorenni di Napoli. La vittima, subito dopo l’accaduto, è stata visitata nell’ospedale San Paolo di Napoli dove stati prelevate tracce biologiche che ora saranno comparate dal Racis con quelli dei tre ragazzini per le analisi del DNA.

    Branco riconosciuto attraverso i social network

    La ricostruzione dell’accaduto e l’individuazione dei giovani ha consentito anche di delineare il ruolo di ciascuno dei componenti del gruppo che erano stati riconosciuti dalla vittima stessa attraverso i social network. I tre ragazzi, tutti e tre minorenni, sono stati fermati dai carabinieri in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale dei minorenni di Napoli , e sono stati condotti in strutture minorili dove potranno raccontare la loro versione dei fatti.