Sofia Rocks-Inviato speciale: online la seconda puntata “Amore disperato” su affetto e sessualità

da , il

    Sofia Rocks-Inviato Speciale: ecco online la seconda puntata visibile su Pourfemme come ogni venerdì. Il nuovo episodio della web serie dedicata alla disabilità si intitola “Amore disperato” e la tematica riguarda affetto e sessualità. Questa volta la video blogger Sofia Righetti con la sua solita carica “ diventa bollente e si infiamma” parlando di affettività e sessualità nella vita dei disabili. Come sempre a bordo della sua carrozzina incontrerà 4 ospiti con i quali affrontare il delicato tema: Max Uliveri, Michela Zanardini, Sergio Lo Giudice e Barbara Marchese.

    Gli ospiti della seconda puntata di Sofia Rocks

    Il viaggio di Sofia inizia nell’abitazione di Max Uliveri, promotore del movimento Love Ability per rendere legale in Italia l’assistenza sessuale alle persone disabili. Ulivieri, affetto da distrofia, ci presenta la triste realtà: viviamo in un paese pieno di tabù, soprattutto se a parlare di sesso è una persona disabile, è una sfera ancora legata a troppi stereotipi. Ma Sofia è pronta a sdoganarli ed è per questo che ha scelto come secondo ospite un’anticonformista: Michela Zanardini, attrice hard. Il nesso è semplice: in un paese dove manca l’educazione sessuale nelle scuole, sempre più spesso ragazze e ragazzi si avvicinano a questo mondo attraverso l’industria del porno. La critica non troppo velata di Sofia è quella che lei e Max chiamano il “problema del Poochie Poochie”: un disabile sarebbe visto da molti come l’eterno bambino privo di pulsioni sessuali!.

    SOFIA ROCKS: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE DELLA WEB SERIE SULLA DISABILITA’

    Sofia rocks_Max Ulivieri_rid

    Sempre pronta a sviscerare il tema in maniera approfondita, Sofia decide anche di mostrarci il lato politico, quello delle legislazioni che entra anche in una tematica intima come la sessualità. Ed ecco che la 27enne incontra Sergio Lo Giudice parlamentare e primo firmatario della proposta di legge sugli assistenti sessuali. Sofia lo incontra al circolo arcigay “Cassero” di Bologna. Il disegno di legge presentato in data 9 aprile 2014, precisando che “essendo la sessualità uno degli essenziali modi di espressione della persona umana, il diritto di disporne liberamente é senza dubbio un diritto soggettivo assoluto” proponeva di istituire la figura di quell’operatore “per la sana sessualità e il benessere psico-fisico delle persone disabili o assistente sessuale. Tale operatore, a seguito di un percorso di formazione di tipo psicologico, sessuologico e medico, dovrà essere in grado di aiutare le persone con disabilità fisico-motoria e/o psichico/cognitiva a vivere un’esperienza erotica, sensuale o sessuale e a indirizzare al meglio le proprie energie interne spesso scaricate in modo disfunzionale in sentimenti di rabbia e aggressività”.

    Un obbiettivo di civiltà, per Lo Giudice e per Sofia, che ne parla pubblicamente per rendere consapevoli tutti noi.

    “Amore disperato” si conclude con la chiacchierata con una mamma che ogni giorno affronta i pregiudizi e le difficoltà del figlio disabile: Barbara Marchese, bolognese e mamma di Damiano, un bel bimbo di 5 anni.

    Dove vedere le puntate di Sofia Rocks

    Ogni venerdì su Pourfemme è visibile la nuova puntata di Sofia Rocks-Inviato Speciale. Nell’apposita playlist troverete le due puntate realizzate. Ecco l’elenco completo delle 5 puntate della web serie prodotta da Filandolarete, casa di produzione video, e da Agenda, agenzia multimediale attenta al giornalismo sociale:

    1^ puntata “Traguardi” dedicata allo sport e disabilità

    2^ puntata “Amore disperato” su affetto e sessualità

    3^ puntata “Lavorare stanca” dedicata al lavoro

    4^ puntata “Artisti si diventa” dedicata all’arte

    5^ puntata “Fuori sede” dedicata al mondo della formazione e delle Università.

    Buona Visione…a venerdì prossimo!