Smileagain contro la violenza sulle donne: sostiene il progetto anche Bianca Balti

Smileagain contro la violenza sulle donne: sostiene il progetto anche Bianca Balti
da in Gossip, Moda, Primo Piano, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    Bianca Balti per Smileagain

    Smileagain è l’associazione umanitaria che si batte contro la violenza sulle donne ed in particolare per la condizione di queste ultime in paesi come il Pakistan, dove ancora le donne vengono punite e sfigurate con l’acido che spesso le porta anche alla morte. Anche la bellissima modella italiana Bianca Balti ha voluto dare il suo contributo e si è unita al progetto che è stato presentato durante una serata presso la sede de Il Sole24Ore a Milano. Il presidente fondatore dell’associazione è il dott. Giuseppe Losasso, medico chirurgo, che da anni lotta contro la tremenda fine delle donne del Pakistan.

    Una serata speciale in cui si sono esibiti anche gli ORANGE, il gruppo musicale di Francesco Mandelli e Enrico Buttafuoco , i ”CATS ” , nuovo progetto prodotto da Giorgio Sancristoforo (Tobor Experiment, Tech stuff) e GIULIA FROM ABOVE alla consolle con il suo dj set. Un evento che ha anche avuto il patrocinio de Il Sole24Ore, L’Oreal Paris e Telecom.

    Bianca Balti, che si è più volte dichiarata contraria all’uso del botox per mera vanità, ha deciso di aderire a questa inziativa che vuole dire basta agli abusi e ai soprusi sulle donne di Pakistan, Bangladesh e Nepal che spesso vengono sfigurate con l’acido.

    L’associazione infatti scrive in un comunicato ai soci: “Il Parlamento pakistano ha approvato una legge contro coloro che sfigurano le donne con l’acido, una pratica usata di solito per punire offese legate all’onore familiare. Il provvedimento, noto come «The Acid Control and Acid Crime Prevention Bill 2010», è passato il giorno 11 Maggio 2011 all’unanimità”.

    E continua: “In base alla nuova disposizione, l’attacco con acido o di altre sostanze corrosive può essere punito con una pena che va da 14 anni di carcere all’ergastolo, oltre a una pesante ammenda. È inoltre previsto un risarcimento alla vittima per le cure mediche e la riabilitazione. La legge, che deve ora passare al vaglio del Senato, copre una grave carenza legislativa. «Spero che contribuisca a ridurre i crimini con l’acido» ha detto la parlamentare e relatrice Marvi Memon, chiedendo che sia data al più presto attuazione al provvedimento”.

    398

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GossipModaPrimo PianoViolenza sulle donne Ultimo aggiornamento: Domenica 11/12/2011 17:04
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI