Natale 2016

Silvana Mangano, 85 anni fa nasceva il sex symbol del Neorealismo [FOTO]

Silvana Mangano, 85 anni fa nasceva il sex symbol del Neorealismo [FOTO]
da in Attrici, Celebrità Italiane, Cinema
Ultimo aggiornamento:

    Silvana Mangano, 85 anni fa nasceva il sex symbol del Neorealismo, protagonista di tanti capolavori del cinema italiano d’autore. Vittorio De Sica, Luigi Comencini, Alberto Lattuada, Pier Paolo Pasolini, Luchino Visconti, sono solo alcuni dei grandi registi con cui Silvana collaborò nel corso della sua lunga carriera cinematografica. A renderla celebre fu il ruolo di Silvana Meliga, la ragazzetta sexy di “Riso Amaro” di Giuseppe De Santis, interpretazione che la divertì a tal punto da appassionarla per sempre al cinema.

    Nata a Roma il 21 aprile 1930 da un ferroviere siciliano e una casalinga inglese, inizia la sua carriera nel mondo della moda. Trasferitasi non senza titubanze in Francia, lavora come indossatrice per la maison Masceti ed è sempre in terra d’oltralpe che fa la sua prima comparsa in un film, “Le jugement dernier” di René Chanas. Nel 1947, tornata in Italia, partecipa a Miss Italia ma a vincere, in quell’anno, è Lucia Bosè. Nel frattempo prosegue la sua carriera nel mondo cinematografico ed è durante un corso di recitazione che incontra il suo primo amore, Marcello Mastroianni, vicino di casa fin dai tempi dell’infanzia. L’amore fra i due scema velocemente ma è sul lavoro che Silvana prende la sua rivincita. Nel 1949 viene scelta per il ruolo di Silvana nel film “Riso Amaro” di Giuseppe De Santis ed è qui che conosce il marito Dino De Laurentis, padre dei suoi 4 figli.

    Ed è grazie al ruolo della mondina che diventa la sex symbol del cinema neorealista del dopoguerra.

    Seguono ruoli importanti e collaborazioni con i maggiori registi italiani alternando film impegnati ad altri più leggeri. Da “La Grande Guerra” a “Teorema”, da “Ludwig” a “Mambo” è un susseguirsi di successi. “A Silvana i film glieli cucivamo addosso, ossia loro creavano i film giusti per lei”, afferma la figlia in un documentario in prima tv realizzato in suo omaggio. Una carriera invidiabile la sua, perlomeno fino alla morte improvvisa del figlio Federico nel 1981, trauma da cui Silvana, secondo quanto testimoniato dalla figlia, non si riprese più. 8 anni dopo, nel 1989, l’attrice 59enne, malata di cancro, morì dopo un intervento chirurgico.

    GUARDA ANNA MAGNANI, ALTRA ICONA DEL CINEMA ITALIANO

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttriciCelebrità ItalianeCinema

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI