Sils Maria, un film da vedere

Sils Maria, un film da vedere
da in Cinema, Film

    Sils Maria il film

    Sils Maria” è un film da vedere. È uno di quei film dove le parole costruiscono la storia in un modo sublime, dove i dialoghi colorano la trama, rendendola graffiante e tagliente. È uno di quei film dove le pause, gli sguardi, i respiri e i silenzi sembrano restituire un fiume di parole allo spettatore, riempiendone lo sguardo e la mente di riflessioni e sensazioni. È uno di quei film dal fascino francese e dalla intensità del cinema statunitense, sia per quanto riguarda scenografie, costumi e fotografia.

    Insomma, è uno di quei film che vanno visti. Assolutamente. Soprattutto se siete donne dai 30 anni in su. Questo è un film da vedere soprattutto per voi. Per voi che vi siete già confrontate o presto vi confronterete, proprio come la protagonista, una straordinaria Juliette Binoche che veste i panni dell’attrice Maria Enders, con la vostra immagine allo specchio che riflette gli anni che passano, la giovinezza che sfiorisce. Per voi che avete fatto o dovrete fare i conti con la paura di invecchiare, con il rifiuto della maturità, delle scelte e delle responsabilità che ne conseguono, dei cambiamenti, fisici ma non solo, che la caratterizzano.

    Sils Maria

    Uno di quei film che ti smuovono qualcosa, scena dopo scena, immagine dopo immagine, dialogo dopo dialogo, ma anche sguardo dopo sguardo. Che ti fanno riflettere sul tempo che passa, sull’essere donna, sui rapporti intergenerazionali fra donne, come quello della “coppia” al centro della scena, quella formata da Juliette Binoche, e dalla sua giovane, protettiva e affascinante assistente, Valentine interpretata da Kristen Stewart, che diventa, ma solo sporadicamente, un “terzetto” con l’inserimento della giovane divetta hollywoodiana Jo-Ann, Chloë Grace Moretz.

    Sils Maria le protagoniste

    Un film che privilegia le sensazioni piuttosto che le azioni. Un film dalla trama lineare ed evocativa. Tutto ruota intorno all’attrice di successo Maria Enders, che viene invitata da un giovane regista a partecipare al revival del dramma che l’aveva resa famosa vent’anni prima. All’epoca però, all’età di diciotto anni, interpretava la giovane e seducente Sigrid che spinge al suicidio l’attempata Helena. Oggi, invece, il tempo è passato e le viene proposto di vestire i panni di Helena. Un cambio generazionale in tutti i sensi, che scatena riflessioni e angosce, ansie e paure, che tira le fila di tutto il racconto permeando il film diretto da Olivier Assayas e distribuito da Good Films di atmosfere ed emozioni uniche.

    501

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaFilm
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI