Significato dei fiori: quali regalare per San Valentino

da , il

    San Valentino si avvicina sempre più. I fiori rappresentano il regalo più classico e tradizionale, magari accompagnati da una scatola di cioccolatini. Poi ci sono i profumi e i gioielli. La lista dei regali è infinita, ma qualsiasi dono andrebbe accompagnato da un mazzo di fiori. Ogni fiore ha il suo preciso significato, e va scelto in base a ciò che si vuole dire alla persona a cui è destinato. Il fiore classico di San Valentino è senza dubbio la rosa rossa, simbolo di un amore appassionato. Però non esistono solo le rose rosse: il 14 febbraio facciamo diventare protagonisti anche gli altri fiori!

    Non tutti sanno che un altro fiore che rappresenta l’amore appassionato è il tulipano. Un’antica leggenda persiana narra che questo fiore nacque dalle gocce di sangue di un uomo che fu respinto dalla sua innamorata. Quindi, se volete dire “ti amo” con il linguaggio dei fiori, potete regalare oltre alle classiche rose rosse, anche un bel mazzo di tulipani.

    Le orchidee sono i fiori da regalare ad una persona elegante e raffinata verso la quale si prova un amore sincero e per la quale si prova una dedizione completa. L’orchidea ha il pregio di durare a lungo e di stare bene anche da sola, senza bisogno di comprarne tante.

    Se volete esprimere amore appassionato ed eterno potete anche scegliere il garofano rosso, la camelia o il fiore di pesco.

    Per esprimere un amore casto e puro, e magari appena nato, vanno bene i fiori bianchi: la rosa bianca, il giglio, la gerbera bianca, le margherite.

    Per San Valentino anche i non ti scordar di me e le viole del pensiero saranno fiori molto graditi: anche questi rappresentano amore sincero ed eterno.