Significato dei fiori: la Violaciocca

da , il

    Conoscete il fiore chiamato Violaciocca? Si tratta di una pianta erbacea perenne che durante la primavera produce delle spighe a cui sono attaccati dei fiori con quattro petali ciascuno. La fioritura di questa pianta si ha da marzo a maggio ed è indicata per le bordure, le aiuole, ma si può anche coltivare in vaso. I fiori della Violaciocca sono di vari colori: bianco, rosa, lilla, rosso, fucsia, blu, giallo, arancione e rosso. Qual è il significato della Violaciocca? La Violaciocca rappresenta la bellezza durevole; il suo significato è cambiato nei secoli. Vediamo perchè.

    La Violaciocca era il fiore preferito da Carlo Magno. Sempre durante il Medioevo, i cavalieri, i trovatori e i menestrelli portavano un mazzolino di fiori di Violaciocca vicino al cuore per ricordare la persona amata. La Violaciocca, infatti, a quei tempi rappresentava l’amore capace di resistere alle sventure e alle difficoltà.

    E’ un fiore molto apprezzato in Scozia e Inghilterra dove è utilizzato per decorare le pareti dei cottage.

    Una leggenda scozzese narra che una fanciulla fu rinchiusa dal padre in una torre perché si rifiutava di sposare l’uomo scelto dalla sua famiglia. La ragazza era innamorata, ricambiata, di un altro. I due innamorati organizzarono la fuga, ma la ragazza cadde dal muro della torre che era ricoperto di Violacciocche, e morì.

    Il ragazzo, da allora, portò per tutta la vita un rametto di Violaciocche sul suo cappello per ricordare la sua amata. Il significato attribuito alla Violacciocca, dopo la diffusione di questa leggenda, è quello della fedeltà assoluta.

    Se volete dire a qualcuno che potrà sempre contare su di voi, e volete usare il linguaggio dei fiori, allora dovete regalare un mazzo di Violaciocche.