Sfilate Parigi primavera estate 2010 e crisi

Sfilate Parigi primavera estate 2010 e crisi
da in Eventi, Moda, Moda Primavera Estate 2010, Sfilate, Parigi
Ultimo aggiornamento:

    Le sfilate di Parigi prêt-à-porter stanno portando in passerella le nuove collezioni ideati per la primavera estate 2010. Un evento che, a detta dei giornalisti, rispecchia la crisi in atto nel paese.

    Che le sfilate di moda portino con sé il segno dei propri tempi, sicuramente si sapeva già, ma ciò che è avvenuto quest’anno in Italia a Milano Moda Donna prima, e a Parigi prêt-à-porter poi, è davvero incredibile.

    Già qualche giorno fa vi avevamo parlato della bacchettata da parte della stampa britannica allo stile delle sfilate italiane che si sono tenute poco tempo fa.

    La moda italiana è stata definita Berlusconiana, da veline, intendendo in senso dispregiativo le eccessive scollature, gli spacchi troppo profondi e le dimensioni ridottissime di gonne e abiti.

    Insomma se la moda è lo specchio del paese allora una società, a parere dei tabloid, interessata da scandali su festini e vallette, non può che trovare riscontro in una moda too sexy.

    E se su Milano non ci sono certo andati leggeri, su Parigi i commenti sono stati altrettanto velenosi, tanto da definire la moda parigina lo specchio, in questo caso, di un paese in crisi.

    Se l’edizione precedente di Parigi prêt-à-porter si era caratterizzata da sfilate semideserte, poche presenze e zero eventi e appuntamenti collaterali, quest’anno le cose non migliorano di molto.

    Secondo un articolo pubblicato da Reuters India, quelle parigine sono indubbiamente le sfilate della crisi economica: budget più ristretti in tutto e per tutto, meno feste esplosive, persino una palette di colori più tenue e timida, locali più piccoli e intimi. Dove è finita la grandeur francese?

    Foto:
    www.donnamoderna.com

    341

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EventiModaModa Primavera Estate 2010SfilateParigi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI