Sfilate: le cadute delle modelle

da , il

    Scivolano sulle passerelle come delle dee, con tacchi altissimi che una comune mortale non riuscirebbe ad indossare neanche da ferma. Ma la modelle, se non consideriamo il fisico perfetto, le gambe chilometriche, i capelli fluenti e i visi d’angelo, dopo tutto sono donne normali: ecco perché fa sempre un po’ di sadico piacere vedere che anche loro non sono infallibili. Questa volta è toccato alla bella e simpatica Agyness Deyn durante la sfilata organizzata da Naomi Campbell per supportare le popolazione colpite dal terremoto di Haiti.

    Non uno, ma ben due capitomboli a cui la modella ha risposto con un sorriso. E con una corsa al pronto soccorso, aggiungiamo noi, considerando l’altezza dei tacchi da cui è caduta!

    Che sia stata una sottile vendetta organizzata dalla Venere nera Naomi Campbell, anche lei vittima, qualche anno fa, di una rovinosa caduta in passerella?

    La verità è che spesso le modelle sono costrette a vere proprie torture indossando scarpe dalle altezze stratosferiche, pericolose e non certo (anche solo minimamente) comode!

    La polemica è anche scoppiata qualche mese fa quando due modelle si sono rifiutate di salire in passerella proprio per colpa della pericolosità dei tacchi che erano costrette a portare.

    Ricorderete certamente le famose Armadillo Shoes del compianto genio Alexander McQueen: mirabolanti da punto di vista ingegneristico, certamente poco adatte a passeggiate di più di due metri!