Scottature ed eritemi solari, previenili con ginseng e the verde

Scottature ed eritemi solari, previenili con ginseng e the verde
da in Abbronzatura, Cura Corpo, Pelle, Rimedi naturali, Salute E Benessere
Ultimo aggiornamento:

    Eritemi scottature prevenzione

    Agosto, mare, estate, spiaggia e… eritemi e scottature solari in agguato! Purtroppo il negativo dell’andare in vacanza in agosto, che sia in località balneari o montane, è che ci si arriva con la nostra bella pelle “lunare” da città, delicatissima e decisamente a rischio se sottoposta ad intensa esposizione di raggi UV che, come sappiamo, proprio in questo periodo dell’anno raggiungono la massima intensità. Per ottenere un’abbronzatura da urlo, poi, considerando magari i pochi giorni di ferie che abbiamo a disposizione, finiamo per scordarci tutte le note regole di buon senso (perché “ottimizzare” diventa la nostra parola d’ordine), andando a spalmarci al sole a tutte le ore del giorno, incluse quelle più pericolose.

    Certo, nella nostra valigia delle vacanze non ci siamo scordate delle creme solari da spalmarci, ma magari ci dimentichiamo, una volta sotto al solleone, di rinnovare spesso l’applicazione, specialmente dopo i bagni. E così, ecco che nonostante tutto ci ritroviamo arrossate, con la pelle calda e dolente, e tante piccole bollicine che cominciano a comparire. Per non parlare del prurito! Un disastro, anche perché in queste condizioni al sole proprio non ci si può stare. Per cercare di prevenire e alleviare il problema, soprattutto evitare i danni che le ustioni possono causare alla pelle a lungo termine, possiamo affidarci anche a rimedi naturali, come ad esempio il the verde e il ginseng. Vediamo perché.

    Due ricercatori americani, Eric Yarnell e Kathy Abascal hanno condotto uno studio in collaborazione con l’Università Bastyr di Kenmore e il Botanical Medicine Academy di Vashon (Washington) sulle proprietà che alcuni estratti di piante possiedono nel proteggere l’epidermide dai danni dei raggi solari. Le piante in questione sono la felce zampa di lepre o felce serpente dorato (Phlebodium aureum), il ben più noto ginseng asiatico (Panax ginseng), il the verde (Camellia sinensis), la propoli, il pino marittimo e infine la vite.

    Risultato?

    Tutti gli estratti di queste piante, sia usati in pomate per uso topico, che assunti come integratori alimentari per via orale, si sono dimostrati molto efficaci nel prevenire e alleviare i problemi che i raggi UV del sole possono causare alla pelle. Scottature ed eritemi, quindi, si possono evitare anche grazie all’azione benefica e protettiva di questi fitoestratti, oltre che usando sempre delle buone creme solari durante l’esposizione.

    Il potere foto-protettivo di ginseng, the verde &co, non si limita solo all’aspetto più superficiale, che è quello di evitare gli arrossamenti, ma sarebbe più profondo, in quanto la loro assunzione può prevenire anche l’invecchiamento cutaneo, il cui processo viene proprio accelerato dall’azione dei raggi solari, e avrebbe inoltre un effetto preventivo sui tumori della pelle perché i principi attivi di queste piante agiscono a livello di DNA cellulare e di sistema immunitario. Che, dire, attendiamo ulteriori studi di conferma, ma per il momento una notizia di cui tenere conto.

    626

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbbronzaturaCura CorpoPelleRimedi naturaliSalute E Benessere Ultimo aggiornamento: Giovedì 23/08/2012 10:16
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI