Rosanna Belvisi uccisa in casa, il marito confessa l’omicidio

da , il

    Rosanna Belvisi uccisa in casa, il marito confessa l’omicidio

    Rosanna Belvisi è stata uccisa in casa con una profonda ferita alla gola dal marito, Luigi Messina. Dopo un lungo interrogatorio, l’ex guardia giurata di 53 anni ha confessato l’omicidio al pm Gaetano Ruta, al procuratore aggiunto Alberto Nobili e agli agenti della squadra mobile. Era stato proprio lui a dare l’allarme ieri pomeriggio, raccontando alla polizia di Milano di aver trovato la porta aperta e la moglie senza vita dopo essere rientrato da una passeggiata. Un racconto che fin da subito non ha convinto gli inquirenti, che hanno concentrato le indagini proprio sul coniuge.

    Alcuni testimoni hanno raccontato agli inquirenti che le liti nella coppia erano piuttosto frequenti sempre per gelosia. La coppia, sposata da quasi 30 anni, ha una figlia 25enne che era in vacanza all’estero con il fidanzato al momento del delitto.

    VIOLENZA SULLE DONNE, ECCO I NUMERI E LE ISTITUZIONI PER CHIEDERE AIUTO

    L’ultima vittima di femminicidio era un’impiegata all’Inps di Milanofiori. Donna gentile, seria, affidabile, tranquilla e per bene. La più grande passione di Rossana Belvisi era il mare. Era nata a Pantelleria 50 anni fa e di quel luogo conservava il ricordo nelle foto che quasi ogni giorno condivideva sul suo profilo Facebook.

    Soltanto pochi giorni fa un’altra donna, Tiziana Pavani di 55 anni, è stata ammazzata con altrettanta ferocia a Milano da Luca Raimondo Marcarelli, una persona che frequentava e di cui si fidava.

    SEGUI LA PAGINA FACEBOOK CHE CONTRASTA LA VIOLENZA SULLE DONNE

    R.i.p. Rosanna e Tiziana.