Robin Williams è morto, sospetto suicidio

da , il

    Robin Williams è morto

    Robin Williams è morto, sospetto suicidio secondo le prime indiscrezioni e i primi rilievi del medico legale. Si è spento così, per una probabile asfissia, come ipotizzato dai medici che hanno firmato il certificato di morte, ma sarà l’autopsia a tracciare i contorni più chiari della vicenda. Quel che è chiaro è che se ne è andato un grande attore, un genio di Hollywood che è stato capace di far piangere, ma anche di far ridere intere generazioni, da “Good Morning Vietnam” a “Patch Adams”.

    La frase scritta dalla moglie dell’attore, Susan Schneider non potrebbe essere più terribilmente e semplicemente vera. “Ho perso mio marito e il mio miglior amico, mentre il mondo ha perso un grande attore”. Il mondo ha davvero perso un grande attore. Robin Williams si è spento a soli 63 anni. Premio Oscar nel 1997 per Will Hunting – Genio ribelle, soffriva da tempo di depressione e, probabilmente per questo non ce l’ha più fatta, ha smesso di lottare. Trovato senza vita nella sua villa di Tiburon, nella Baia di San Francisco, l’attore lascia tre figli, una moglie e un grande vuoto nel mondo del cinema.