Ritenzione idrica e cellulite addio con gli impacchi di fanghi vulcanici

da , il

    Fanghi vulcanici ritenzione idrica

    Avete mai sentito parlare di fanghi vulcanici? No? Bé, se soffrite di ritenzione idrica e cellulite, allora segnatevi bene le indicazioni che stiamo per fornirvi, a proposito di un trattamento estetico assolutamente naturale, abbastanza economico (almeno rispetto alla media delle cure anti cellulite) ed efficace. Sulle virtù drenanti dei fanghi e sul loro effetto portentoso nel ridurre cuscinetti adiposi e antiestetici edemi, sappiamo quasi tutto, così come sappiamo che l’argilla fa bene alla pelle ed è da sempre stata usata per curare problemi cutanei come dermatiti e acne.

    Ma se associamo le proprietà naturali di queste sostanze prodotte dalla terra, ai benefici del massaggio e del linfodrenaggio, converrete con me che i risultati potrebbero essere stupefacenti. Gambe, glutei e pancia sgonfi, lisci come il culetto di un bambino, e soprattutto senza l’ombra di buccia d’arancia. Possibile? Vediamo come.

    Fanghi vulcanici: proprietà e benefici

    Per sottoporvi agli impacchi e ai massaggi a base di fanghi vulcanici dovete necessariamente rivolgervi ad un buon Centro estetico o Spa, magari proprio quello di vostra fiducia, e domandare se propongono questo specifico trattamento. Dovete sapere che i fanghi vulcanici, che come dice il nome stesso, sono molto presenti in territorio italiano nelle aree di origine vulcanica, hanno la caratteristica di essere arricchiti con tutti i sali minerali straordinari e benefici della terra lavica. Sono apprezzati per il loro effetto anticellulite e soprattutto anti ritenzione idrica assolutamente incredibile. Programmarne un ciclo, tenendo conto che ogni seduta dura circa un’ora e mezzo e che il costo si aggira intorno ai 70-80€, proprio in questo inizio di primavera, vi consentirà di arrivare alla prova costume in perfetta forma. Vediamo come si svolge una seduta tipo.

    Fanghi vulcanici: il trattamento estetico

    Il trattamento comincia con una prima fase di esfoliazione della pelle, per prepararla, seguito da un massaggio linfodrenante. Successivamente, si passa all’impacco vero e proprio con il fango delle terre vulcaniche, molto cremoso, il quale agisce per osmosi. In pratica, durante il tempo di posa (circa ¾ d’ora), i sali minerali presenti nel fango assorbono i liquidi che ristagnano sotto cute, riducendo visibilmente gli edemi e i gonfiori. Ma non è finita qui, le sostanze contenute nell’impacco vengono rilasciate, stimolando il metabolismo cellulare e quindi il naturale smaltimento dei liquidi e dei grassi. Un effetto che prosegue anche dopo la fine del trattamento. Una volta concluso il tempo di posa, l’impacco viene rimosso e l’azione anticellulite e anti-age viene potenziata dall’applicazione di un gel drenante e da un ulteriore massaggio. Gambe leggerissime e pelle vellutata saranno le prime sensazioni che proverete…