Rimini, studentessa spagnola denuncia stupro

Torna l’incubo delle violenze sessuali a Rimini: una studentessa Erasmus spagnola ha denunciato ai carabinieri lo stupro avvenuto nella notte di venerdì durante una serata in discoteca. La ragazza, complice l’alcol, ha un ricordo vago ma il referto del pronto soccorso ha riscontrato lesioni compatibili con la violenza.

da , il

    Rimini, studentessa spagnola denuncia stupro

    Una 20enne spagnola si è presentata ai carabinieri denunciando uno stupro. Torna di nuovo l’incubo delle violenze sessuali ancora una volta a Rimini. La vicenda risale a venerdì scorso ed è ancora tutta da chiarire, perché la studentessa non ricorda quasi più niente di quella notte: “Sono stata violentata ma non ricordo nulla, solo di aver conosciuto due italiani in un locale, mi hanno offerto da bere, mi sono appartata poi ho il vuoto” ha ammesso.

    Studentessa Erasmus stuprata a Rimini dopo la discoteca

    La 20enne è arrivata da poco nella città romagnola per il progetto Erasmus. Secondo il racconto della ragazza, venerdì sera dopo una serata in una discoteca nel cuore della movida riminese, nella zona del porto, avrebbe conosciuto dei ragazzi italiani. Le avrebbero offerto dei drink e poi si sarebbe appartata. Da quel momento i suoi ricordi diventano vaghi, complice anche l’alcol consumato quella sera. Solo il sabato mattina ha accusato dolore alle parti intime e si è recata al pronto soccorso insieme alla coinquilina. I medici hanno riscontrato lesioni compatibili con una violenza sessuale. I ricordi confusi non hanno permesso alla ragazza di fornire elementi utili all’identificazione dei presunti aggressori.

    Per questo i carabinieri stanno interrogando gli studenti che quella sera erano insieme alla spagnola, nel tentativo di chiarire la dinamica dei fatti e risalire ai responsabili.

    L’unica cosa che ricorda la ragazza è di aver bevuto insieme ad alcuni ragazzi italiani che le avevano offerto un drink. Poi il vuoto. Non sa se dopo possa essersi appartata con uno o con due ragazzi e cosa sia successo precisamente. Di certo, per il momento, c’è solo il referto del pronto soccorso.

    Allarme stupri

    Ad un mese dall’agghiacciante stupro ai danni della turista polacca e della trans peruviana, Rimini piomba di nuovo nell’incubo della violenza. Una piaga sempre più allarmante: secondo il dossier del Viminale ogni giorno avvengono 11 stupri in Italia, gran parte dei quali rimangono impuniti perché neppure denunciati.

    Le indagini dei carabinieri di Rimini adesso tenteranno di ricostruire le ore in cui si sarebbe consumata la violenza, presumibilmente intorno all’1 di notte, senza escludere alcuna pista e interrogando gli altri studenti che quella sera erano con la vittima in discoteca, tra i quali una ragazza che avrebbe confermato di averla persa di vista, una volta dentro.

    Dolcetto o scherzetto?