Rimedi della nonna per salvare un maglione infeltrito

maglioni.infeltriti

Quante volte vi è capitato di sbagliare il lavaggio e di ritrovarvi con un maglione infeltrito tra le mani? E quante volte quel maglione è stato il vostro maglione preferito? A me è successo e più di una volta, quindi una volta chiacchierando con mia nonna mi sono fatta spiegare come si può riportare in vita un maglione infeltrito. Oggi vi presento vari metodi che potrebbero essere utili anche voi, noi donne a volte siamo un po’ sbadate e con la testa fra le nuvole!

Ecco per metodi per salvare un maglione infeltrito in modo abbastanza grave:

  • Prendete una bacinella da 10 litri e mettete l’acqua tiepida mescolata con un po’ del sapone che utilizzate abitualmente, poi aggiungete ½ cucchiaio di alcol, 1 cucchiaio di trementina e 3 cucchiai di ammoniaca, mescolate il tutto e poi immergete il maglione, lasciatelo così per un giorno intero.
  • Prendete una bacinella e mettete dentro 2 litri d’acqua fredda poi aggiungete 20 gr di bicarbonato, mettete dentro il maglione e lasciatelo in ammollo per una notte intera. Il giorno dopo lavate il maglione con il sapone e poi mettete il maglione di nuovo in ammollo in una bacinella con 2 litri d’acqua e 10 cucchiai di acido tartarico, mescolate ogni tanto e poi lavate il maglione e fatelo asciugare.

Se il vostro maglione si è solo strapazzato un pochino potete operare un approccio più soft:

  • Prendete una vaschetta e mettete acqua ed ammoniaca nella medesima quantità, mettete dentro il maglione e lasciatelo in ammollo per circa 2 ore.
  • Prendete il vostro maglione e immergetelo nel latte per circa mezz’ora, poi sciacquatelo e fatelo asciugare.

Conoscete altri metodi? E comunque se il maglione è troppo infeltrito potete sempre usarlo per i lavoretti!

Segui Pour Femme

Domenica 06/11/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su