Rihanna scaricata dalla Nivea per eccesso di volgarità

Rihanna scaricata dalla Nivea per eccesso di volgarità
da in Bellezza, Celebrità straniere, Prodotti di bellezza, Rihanna, Testimonial
Ultimo aggiornamento:

    Rihanna scaricata dalla Nivea

    Decisamente questa è stata, e continua ad essere, l’estate di Rihanna. Le bella cantante delle Barbados ha praticamente monopolizzato il gossip mondiale grazie alle sue “intemperanze” vacanziere a bordo del suo yacht. Solcando in lungo e in largo il Mediterraneo, la diva di “Umbrella” ha davvero dato, anzi, mostrato il meglio di sé in più di un’occasione. Potremmo definirlo un “eccesso di volgarità”, l’espressione è indubbiamente forte ma in realtà non è nostra, bensì del colosso della bellezza Nivea, il marchio tedesco ha usato proprio queste parole per spiegare la sua decisione di licenziare in tronco Rihanna quale testimonial del brand.

    E così, dopo il gran battage pubblicitario con cui questo curioso matrimonio era stato celebrato sui media, giusto l’anno scorso, ora si giunge ad un divorzio lampo. Troppo “ingombrante” la personalità di Rihanna, troppa sensualità, troppe provocazioni, un look eccessivo e spesso ai limiti del kitch non sono andati giù ai manager della Nivea, che al contrario ha sempre puntato su parole chiave quali semplicità, armonia, freschezza, purezza. Che le sue creme non siano adatte ad essere sponsorizzate da un bel peperino come la giovane punk Rihanna?

    Evidentemente, questo è quello che pensa il nuovo CEO del brand, Stefan Heidrenrech, che ha deciso di liquidare la cantante rescindendo il contratto (che presupponiamo essere stato milionario). Le esagerazioni della star, sia nei video che, soprattutto, nella vita privata, mal si combinavano con le nuove strategie di marketing della Nivea.

    Perciò… bye bye Rihanna. Pensate che si tratti di un brutto colpo per la nostra, un danno di immagine o qualcosa di simile? Niente affatto, per un’azienda che si defila, ce n’è subito un’altra che non aspetta altro che di mettere Rihanna sotto contratto. A parte il sodalizio con Emporio Armani e Armani Jeans, che prosegue con profitto, un altro marchio ha messo gli occhi sulla bella caraibica.

    Stiamo parlando della Dermal di Federico Montanari, azienda italiana leader nell’ epilazione laser con luce pulsata. L’imprenditore vorrebbe proprio Rihanna come testimonial: “Rihanna è perfetta per incarnare lo spirito libero delle giovani donne contemporanee, multiculturale e multirazziale, la sua è una bellezza sensuale ma al contempo acqua e sapone, ed è pure una bravissima cantante. Le si può perdonare quindi se a qualcuno possa sembrare un po’ troppo sexy”.

    Del resto, i due marchi sono agli antipodi, se, infatti Nivea si rivolge ad un target medio, costituito da famiglie, la Dermal è più orientata verso una clientela femminile giovane e disinibita, che sicuramente può trovare in Rihanna, anche quando esagera con i gestacci, si ubriaca o si mostra in abbigliamento che lascia davvero poco spazio all’immaginazione, un punto di riferimento anche estetico alternativo e ironico. In ogni modo, quando un divorzio è consensuale, e alla fine questo sembra esserlo, tutti contenti…

    545

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaCelebrità straniereProdotti di bellezzaRihannaTestimonial Ultimo aggiornamento: Giovedì 30/08/2012 16:32
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI