Natale 2016

Rifugiati e ospitalità, l’appello di una scrittrice raccolto da oltre 12mila islandesi [FOTO]

Rifugiati e ospitalità, l’appello di una scrittrice raccolto da oltre 12mila islandesi [FOTO]
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Migranti rifugiati siriani scrittrice Bryndis Bjorgvinsdottir appello islandesi

    La scrittrice e professoressa islandese Bryndis Bjorgvinsdottir ha creato una pagina Facebook per lanciare un appello ai suoi connazionali affinché ospitino i profughi siriani in fuga dalla guerra. “Vogliamo più rifugiati – si legge nella lettera scritta da Bryndis -, sono risorse importanti, hanno esperienze e capacità. Saranno i nostri futuri sposi, migliori amici o anime gemelle, il batterista della band dei nostri figli, la nostra prossima collega, Miss Islanda nel 2022, il nostro falegname, il cuoco della mensa, il vigile del fuoco, il genio del computer o il conduttore televisivo”. Una lodevole e bellissima iniziativa che è stata accolta con grande felicità ed entusiasmo dagli islandesi!

    Oltre 12mila islandesi hanno raccolto l’appello della scrittrice Bryndis Bjorgvinsdottir che ha fatto di tutto per smuovere le coscienze dei suoi concittadini: “Viviamo in un tranquillo villaggio di pescatori e abbiamo stanze per ospitare più bambini. C’è la cucina, un salotto, ho tanti vestiti e io so insegnare l’inglese, li aspettiamo. Solo perché non sta accadendo qui non significa che non stia accadendo”. E’ stato un vero e proprio successo dato che in Islanda vivono solo 323mila cittadini.

    Scopri chi sono le vittime principali fra i rifugiati

    Un’adesione davvero altissima che ha fatto ricredere l’esecutivo islandese che finora aveva messo a disposizione la possibilità di ospitare soltanto 50 rifugiati.

    Il ministro del Welfare Eyglo Hardardottir ha infatti promesso che a breve aumenterà la quota. Questa lodevole e significativa iniziativa sta catalizzando l’attenzione dei media di tutto il mondo e in una recente intervista televisiva, la scrittrice ha dichiarato: “Le persone ne hanno avuto abbastanza di queste terribili notizie provenienti dal Mediterraneo, dei rifugiati nei campi e dei morti. Vogliono fare qualcosa e vogliono farlo ora”.

    Scopri chi sono i rifugiati più famosi nella storia

    La lezione dell’Islanda sui rifugiati ha rotto il muro dell’indifferenza, della vergogna e dell’egoismo.

    365

    Bambini rifugiati, le foto delle storie a lieto fine
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI