Ragazza violentata a scuola dai compagni a Savona

Ragazza violentata a scuola dai compagni a Savona
da in Cronaca, Violenza sulle donne
Ultimo aggiornamento:

    violenza-sessuale-a-scuola

    L’ennesimo caso di violenza sessuale, questa volta i carnefici sono due ragazzini, compagni di scuola della giovane vittima, da loro costretta a un rapporto orale nei bagni dell’Istituto Superiore di Finale Ligure, Savona. Gli accusati dichiarano si sia trattato solo di uno “scherzo pesante”, secondo l’avvocato della ragazza, al momento sotto shock, le molestie invece andavano avanti da tempo, ma lei per pudore non se l’era sentita di denunciarli.

    Il tentativo di stupro avrebbe avuto luogo nei bagni dello spogliatoio maschile dell’Alberghiera di Finale Ligure, dove la ragazzina sarebbe stata trascinata a forza da uno dei compagni di scuola. I 4 ragazzini, ora in arresto, intendevano costringerla a un rapporto orale, ma fortunatamente il loro piano diabolico è sfumato in tempo grazie all’arrivo inaspettato di un docente. Al momento la 16enne è sotto shock, come dichiarato dall’avvocato Maria Teresa Bergamaschi: “La ragazza non sta bene, deve superare lo choc della violenza e non è facile anche perché insistono a fargliene altre”.

    Come se non bastasse, i suoi coetanei, e persino l’amica del cuore, continuano ad inviarle sul cellulare messaggi minatori e insulti di tutti i tipi.

    A quanto pare la ragazzina sapeva che la denuncia avrebbe scatenato disapprovazione generale, tanto da aver tentennato a lungo prima di rivolgersi alle autorità competenti. Nonostante ciò, mai avrebbe immaginato di ritrovarsi osteggiata da tutti, persino da persone estranee alla scuola, che osano chiederle, chissà con quale coraggio, “Ma cosa hai fatto?”. Ora lei è sola, abbandonata persino dall’amica del cuore, che in un primo momento le aveva consigliato di mettere fine a quello “scherzo pesante”! Auguriamoci abbia la forza per superare tutto questo, purtroppo il bullismo è sempre più diffuso e ha tavolta conseguenze terribili, come nel caso della ragazza suicidatasi per foto hot su facebook, postate da 8 minorenni indagati per cyberbullismo.

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaViolenza sulle donne Ultimo aggiornamento: Venerdì 14/02/2014 12:49
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI