Proteggersi dal sole in montagna: come evitare scottature

da , il

    abbronzatura sulla neve

    Proteggersi dal sole in montagna è fondamentale per tutte le fortunate che trascorreranno le vacanze di Natale ad alta quota. Il sole che splende sulle piste innevate, infatti, è molto aggressivo per la pelle e gli occhi non protetti adeguatamente ed a differenza da quanto accade a bassa quota, i raggi del sole sono molto più nocivi in montagna e il bianco della neve e del ghiaccio amplifica di ben quattro volte il riverbero del sole. Sarà facile comprendere pertanto che un’adeguata protezione è fondamentale.

    La quantità di raggi UVB, responsabili degli eritemi, in montagna aumenta del 4% per ogni 300 metri di quota e circa la metà degli sciatori si scotta al sole, perché tende a sottovalutare il rischio di un’esposizione nociva al sole, che causa danni immediati come eritemi, brutte scottature.

    Per evitare rischi alla pelle occorre quindi affrontate il sole ben preparati, ascoltando alcuni semplici consigli:

    Innanzitutto occorre coprirsi dal freddo e dai raggi del sole, indossando cappello, occhiali da sci, sciarpa e guanti.

    Le parti più esposte sono anche quelle più delicate e diventa fondamentale applicare sul viso una crema ad alto fattore protettivo contro i raggi UVB e UVA da scegliere in base al proprio fototipo, ma con uno schermo più potente rispetto a quello utilizzato d’estate.