Pitti W_ Woman primavera estate 2010

da , il

    Si è concluso da qualche giorno il famoso appuntamento con Pitti W Woman precollection 2009, che si è tenuto a Firenze in contemporanea a Pitti Uomo. Vi avevamo già anticipato alcune premesse sull’evento, ed oggi vi raccontiamo come è andata.

    Pitti W Woman Precollection, giunto ormai alla sua quarta edizione, si è tenuto quest’anno in una location veramente esclusiva, o meglio due ambientazioni speciali, come la Dogana e Villa Vittoria.

    L’evento, per chi non lo sapesse ancora, consiste in un interessante assaggio delle prossime collezioni, in particolare della stagione primavera estate 2010. Con un anno di anticipo, oltre sessanta stilisti noti, affiancati alle frizzanti idee di giovani promesse della moda, hanno svelato delle interessanti anticipazioni su ciò che si vedrà a breve sulle sfilate e per le strade di città tra un anno.

    La quarta edizione di Pitti W _Woman Precollection (16-19 giugno 2009) si è conclusa anche quest’anno facendo registrare ottimi risultati di affluenza, confermandosi un evento molto appetibile per tutti coloro che operano nel settore della moda.

    Pensate che nei soli quattro giorni del salone sono stati infatti circa 4.400 i buyer intervenuti per vedere le collezioni, si è registrato un aumento del 10% nel numero dei compratori, che nella precedente edizione erano stati in 4.000, e un +20% nel numero dei negozi e delle boutique presenti nella quattro giorni di moda.

    Ma l’incremento maggiore si è avuto soprattutto per quanto riguarda i buyer esteri, che sono stati oltre 1.200, ovvero quasi il 30% del totale delle presenze! In testa alle nazioni più vivaci da questo punto di vista si sono presentate, la Germania, il Giappone, la Spagna, l’Olanda e a seguire Francia e Gran Bretagna.

    La moda italiana segna così un altro punto importante nel panorama internazionale, e come confermano gli organizzatori dell’evento, i numeri sono più che soddisfacenti e confermano il valore di Pitti Woman tra gli eventi fashion più prestigiosi.

    Ciò significa che nei prossimi anni l’investimento su Pitti W Woman sarà ancora maggiore, così come l’attenzione dei media.

    Quest’anno il legame d’unione ispiratore dell’appuntamento riguardava il mondo del design, e proprio per questo, non sono mancati ampi spazi dedicati anche a questo settore, in particolare alla creatività made in Britain, frutto di un attento scouting di Pitti tra i giovani artisti.

    Insomma, anche questa volta gli organizzatori possono ritenersi soddisfatti e quest’atmosfera di positività e voglia di rilanciare l’economia anche a partire dal settore della moda, coinvolge un po’ tutti.

    Intanto, per chi volesse prenotarsi già per la prossima edizione, vi anticipiamo che Pitti Woman anteprima autunno inverno 2010-2011 si terrà dal 12 al 15 gennaio 2010.

    Foto:

    www.pittimmagine.com

    Dolcetto o scherzetto?