Natale 2016

Pietro Maxyimilian Di Paola, si getta dal balcone e trascina l’ex fidanzata con sè

Pietro Maxyimilian Di Paola, si getta dal balcone e trascina l’ex fidanzata con sè
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:

    Due giovani precipitano dal settimo piano

    Pietro Maxyimilian Di Paola si getta dal balcone e trascina l’ex fidanzata con sé. La tragedia si è consumata a Milano. Due ragazzi, una 19enne e un 20enne, sono precipitati dal settimo piano. Dalle prime ricostruzioni fatte dalla polizia, sembrerebbe si tratti di un caso di omicidio-suicidio. Il giovane Pietro Maxymilian Di Paola si sarebbe gettato dal balcone come aveva tentato di fare l’anno precedente. Questa volta ci sarebbe riuscito, trascinando nel vuoto anche Alessandra Pelizzi, fino a poche settimane fa sua fidanzata. I soccorsi sono arrivati tempestivamente ma per la giovane non c’era più nulla da fare mentre Pietro è morto in ospedale. Nella sua stanza, la polizia ha rinvenuto un diario in cui il giovane confessava le intenzioni suicide.

    La vicenda si è consumata nella zona Affori di Milano. Qui, i due ragazzi sono precipitati dal settimo piano finendo in un cortile interno e seminterrato. Lei è morta sul colpo mentre Di Paola è deceduto all’ospedale San Gerardo di Monza dove era stato ricoverato d’urgenza. Secondo la polizia, potrebbe trattarsi di un caso di omicidio-suicidio o, probabilmente, la ragazza è stata trascinata involontariamente mentre cercava di salvare la vita all’ex fidanzato. Poco prima, i due giovani hanno partecipato ad una festa proprio nello stesso palazzo. Ad un certo punto, gli amici sono usciti lasciandoli da soli. I vicini raccontano di aver ascoltato le urla disperate di Alessandra e poi il tonfo agghiacciante.

    LEGGI: IL CAMPIONE RAY RICE PICCHIA SELVAGGIAMENTE LA FIDANZATA

    Non dimenticherò mai le urla di quella ragazza: è stato straziante guardarla andare giù senza poter intervenire»: Samantha D.L. ha assistito alla tragedia dal suo appartamento in via Novaro, poco distante dal condominio in cui hanno perso la vita i due ventenni. L’anno scorso, Pietro Maxyimilian Di Paola, aveva tentato il suicidio sporgendosi dal tetto del palazzo.

    Era stato tratto in salvo da un vigile del fuoco che lo aveva afferrato al volo. Questa volta, il giovane avrebbe portato con sé anche Alessandra. Una vicina ha dichiarato: «Ho visto bene, erano sul balcone, hanno litigato e lui l’ha trascinata giù con sé. Lei gridava aiuto, aiuto. Era attorno a mezzanotte e mezza. Abbiamo chiamato la polizia e poco dopo abbiamo sentito un rumore terribile. Un tonfo agghiacciante». Lei, Alessandra, lo aveva lasciato qualche settimana fa dopo essere stata in vacanza.

    Nel suo diario, Pietro scriveva così: «Lascio un piccolo consiglio finale, si lo so che fa impressione, ma pensò sara utile sia alle future vittime che ai forse futuri carnefici, dubitate di quelli che ridono sempre a volte non possono semplicemente fare altrimenti e nel frattempo, perderanno l’anima».

    LEGGI: UCCIDE MOGLIE E FIGLI POI CONFESSA, VOGLIO IL MASSIMO DELLA PENA

    561

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI