Pasta di sale: la ricetta alternativa

da , il

    Con la pasta di sale si possono realizzare delle splendide creazioni.

    Purtroppo, però, uno dei problemi più comuni per chi è appassionata di questo hobby, è riuscire ad ottenere un impasto il più liscio possibile, che non risenta dell’umidità.

    Si sa che l’umidità è il nemico numero uno delle oggetti in pasta di sale, e spesso, un’asciugatura sbagliata danneggia le nostre creazioni, magari non subito, ma dopo un po’ di tempo.

    Inoltre, gli oggetti in pasta di sale sono molto delicati e possono rompersi facilmente.

    Per risolvere questo problema, oggi vi darò una ricetta per preparare l’impasto che non ha poi bisogno di successiva cottura. Contente?

    Gli oggetti realizzati con questo tipo di impasto non risentono dell’umidità dell’ambiente, non rischiano di rompersi se cadono, si possono lavorare oggetti dallo spessore minimo e la loro superficie è perfettamente liscia. Splendido, vero?

    Vediamo come si fa.

    Occorrente:

  • una tazza di maizena;

  • una tazza di colla vinilica;

  • un cucchiaino di olio di vaselina;

  • un cucchiaio di succo di limone.

    Versate tutti gli ingredienti in una pentola antiaderente (che magari non usate più) e, accendendo a fuoco basso, mescolate con un cucchiaio di legno fino a quando l’impasto aderirà alle pareti della pentola senza però attaccarsi.

    Lasciate raffreddare l’impasto, poi lavoratelo con le mani, delicatamente, fino a che non sarà diventato perfettamente liscio. Non deve appiccicarsi alle dita.

    Gli oggetti realizzati con questa ricetta non devono essere cotti: basta lasciarli asciugare per 48 ore su un piano di legno. Se vi avanza della pasta, potete conservarla in un sacchetto di plastica ben sigillato.

    Buon lavoro!

    Foto:

    trapuntastelle.splinder.com

    pastadimais.altervista.org

    baldir.it

    www.mammafelice.it

    creazionipastadimais.blogspot.com

    www.pinuart.it

    matrimonio.it

  • Dolcetto o scherzetto?