Natale 2016

Pasquetta 2011 al cinema: “Cappuccetto rosso sangue”

Pasquetta 2011 al cinema: “Cappuccetto rosso sangue”
da in Attori, Attrici, Cinema, Film, Pasqua 2016, Storie d' amore
Ultimo aggiornamento:

    Pasquetta 2011 sotto la pioggia? Allora meglio chiudersi al cinema a vedere un bel film… di paura! Non vi intriga l’idea? Partiamo dal presupposto che in molte zone d’Italia il tempo è stato inclemente: grigio e uggioso, inadatto a qualunque idea di gita fuori porta. Ma anche se mortificante, questo clima autunnale potrebbe costituire la cornice ideale per una serata nel buio familiare e ovattato di una sala cinematografica, a guardarvi “Cappuccetto rosso sangue” avvinghiate al vostro lui. Si tratta di una pellicola il cui genere non è facilmente incasellabile: un po’ fiaba horror, un po’ film di licantropi, un po’ storia d’amore tormentata.

    Vediamo di scoprire qualcosa di più della trama. Protagonista è la bella Valerie (Amanda Seyfried), che abita in un paesino vicino ad una foresta, sconvolto da una serie di orribili omicidi. A perpetrarli una creatura spaventosa, un licantropo che nelle notti di luna piena (come leggenda vuole), assume l’aspetto e le zanne di un lupo e uccide esseri umani inermi per nutrirsi.

    All’inizio della vicenda, tra gli abitanti del villaggio e il lupo mannaro si era creata una sorta di tregua, determinata dal fatto che la creatura sembrava voler accettare le offerte di animali sacrificati al posto degli umani. Ma d’improvviso, una nuova uccisione, la sorella della nostra Valerie. Parte la caccia al mostro, a cui partecipa anche Peter, valente giovane di cui la ragazza è innamorata fin da piccola, ma con cui non può vivere la storia d’amore perché promessa dalla famiglia al facoltoso Henry.

    In aiuto alla popolazione terrorizzata, arriva padre Solomon (Gary Oldman), un esperto in licantropi, e proprio quando tutti pensano di aver risolto la questione dopo l’uccisione di un grosso lupo, questi avverte: non solo non è il licantropo, ma la bestia si nasconde tra la popolazione quando non è trasformato. Preda di mille paure, angosciata per la sorte del suo amore, la nostra Valerie trova conforto dalla nonna, che abita in una casetta nel bosco, e che le regala un bel mantello rosso… Curiosi? Come andrà a finire? Date un’occhiata al trailer e poi, via al cinema!

    415

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttoriAttriciCinemaFilmPasqua 2016Storie d' amore

    Natale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI