Pasqua 2011: poesie e filastrocche per i bambini

da , il

    Pasqua 2011 poesie

    Come tutti saprete, Pasqua 2011 arriverà il prossimo 24 aprile, manca perciò un mese alle celebrazioni della festa cristiana più importante e sentita di tutte. Una ricorrenza religiosa che coincide con la rinascita primaverile, quest’anno particolarmente, visto che la data è segnata molto tardi nel calendario, e che è sempre accompagnata da riti antichissimi e spesso davvero emozionanti. Per i bambini, però, Pasqua vuol dire soprattutto uova di cioccolato, gite fuori porta, giochi, coniglietti e regali! Insomma, tutto quel meraviglioso campionario che di simbolico, ormai, ha ben poco, e molto più forte è il suo valore commerciale.

    Giusto per non far davvero apparire tutto troppo superficiale, ma neppure troppo coincidente con lo stretto significato religioso (seppur, a volte, sembra necessario doverlo ricordare!), giungono in aiuto poesie e filastrocche, perfette per far entrare i più piccini nel clima pasquale più bello: quello dei sentimenti e delle emozioni. Eccone una piccola raccolta. Alcune sono più divertenti e facili, altre più profonde, ma sempre adatte ai bambini. Potete leggerle e recitare insieme, magari farle ricopiare al vostro cucciolo corredate da tante belle immagini pasquali, dalla colomba, alle uova al ramoscello d’ulivo. Buona lettura!

    Dall’uovo di Pasqua

    Dall’uovo di Pasqua

    è uscito un pulcino

    di gesso arancione

    col becco turchino.

    Ha detto: “Vado,

    mi metto in viaggio

    e porto a tutti

    un grande messaggio“.

    E volteggiando

    di qua e di là

    attraversando

    paesi e città

    ha scritto sui muri,

    nel cielo e per terra:

    “Viva la pace,

    abbasso la guerra”.

    (Gianni Rodari)

    Pasqua

    Dentro un uovo di buon cioccolato

    vorrei tanto ci fosse una cosa…

    non un puffo, un anello, un soldato,

    ma un momento di festa gioiosa.

    Voglio dirti proprio per questo

    ho pregato per voi ieri sera

    perché oggi sia un giorno lieto.

    Una Pasqua di speranza vera.

    (R. Fontana)

    Pasqua

    A festoni la grigia parietaria

    come una bimba gracile s’affaccia

    ai muri della casa centenaria.

    Il ciel di pioggia è tutto una minaccia

    sul bosco triste, ché lo intrica il rovo

    spietatamente, con tenaci braccia.

    Quand’ecco dai pollai sereno e nuovo

    il richiamo di Pasqua empie la terra

    con l’antica pia favola dell’ovo.

    (Guido Gozzano)

    Dov’è Pasqua

    Pasqua è nel cielo immenso e chiaro

    Pasqua è nei fiore appena sbocciato.

    Pasqua e nel ruscello dove beve

    l’agnello appena nato.

    Pasqua è nel cielo che saluta

    la Resurrezione del Signore

    (M. Scavuzzo)