Pasqua 2011: come colorare le uova “naturalmente”

da , il

    Pasqua 2011 uova colorate

    Se pensate di decorare la vostra casa per la Pasqua 2011, e siete anche delle tipe ecologiche, allora questa “ricetta” fai da te vi piacerà senz’altro. Innanzi tutto, vi occorrono della uova fresche di gallina, del resto, non è pensabile confezionare degli addobbi pasquali senza includere le uova, che sono uno dei simboli associati alla Resurrezione di Gesù in tutto il mondo cristiano. Naturalmente, queste uova non le dovete mangiare ma dipingere, perché ogni decorazione che si rispetti deve avere delle speciali note di colore (nel caso della Pasqua, tonalità delicate e allegre, primaverili) adatte ad una festa così importante.

    Oggi vi propongo il metodo per ottenere delle colorazioni brillanti e variegate solo ed esclusivamente utilizzando prodotti naturali come erbe e spezie. Intanto vediamo che materiale vi occorre.

    • Allume in polvere (lo trovate nei supermercati o nei negozi specializzati in spezie )
    • Aceto bianco
    • Cucchiaio per misurare gli ingredienti
    • Cucchiaio di legno

    Naturalmente, tante uova quante intendete usarne per le vostre decorazioni pasquali e, soprattutto, i seguenti vegetali e droghe, da ciascuno dei quali potrete ottenere colorazioni diverse. Vediamo i principali:

    • Blu: cavolo rosso
    • Rosso: barbabietole fresche, ciliegie, i mirtilli
    • Verde chiaro: spinaci freschi o erbette verdi
    • Marrone chiaro: caffè, tè, semi di cumino
    • Giallo: zafferano, bucce di cipolla gialla
    • Verde oliva: bucce di cipolla rossa (fa “reazione” con l’aceto)
    • Viola: succo d’uva o more

    Procedimento

    Per ogni colore, riempite una pentola d’acqua e aggiungete circa 2 tazze pressate con le verdure o le spezie che avete scelto. Mettete sul fuoco fino a bollore, quindi unite 2 cucchiaini di polvere di allume (meno per la pentola dove sono le bucce di cipolla per evitare una reazione contrastante). Fate bollire per mezzora poi allontanate dal fornello e lasciate intiepidire. Ora, ponete nuovamente le pentole sul fuoco, aggiungete due cucchiai di aceto bianco, mescolate e, finalmente, unite le uova, riportando in ebollizione. Abbassate la fiamma e fate cuocere per una decina abbondante di minuti.

    Spegnete, spostate le pentole e lasciate che le uova si raffreddino nella tintura. Quando l’acqua sarà fredda, potrete togliere le uova e controllare se l’intensità del colore vi soddisfa. Se è così, allora mettetele da parte ad asciugare, diversamente, per un effetto più carico, lasciatele in ammollo per non più di 8 ore. Ora le vostre uova sono davvero pronte per illuminare qualsiasi decorazione, che sia semplice o elaborata. Il tutto, in modo assolutamente “naturale”!