Parto cesareo: pericoloso se non necessario

Parto cesareo: pericoloso se non necessario
da in Gravidanza, Parto, Salute E Benessere, Donne, neonato, Ricerca
Ultimo aggiornamento:

    Il momento del parto per una donna è sempre molto delicato, fino all’ultimo momento possono esserci complicazioni sia per lei che per il bambino. Nei casi in cui il bambino non è nella posizione corretta o ci sono rischi i medici possono consigliare il parto cesareo, che è un intervento a tutti gli effetti che si fa in anestesia totale. Molte donne, un pò per paura del dolore, un pò perchè è di moda, scelgono di sottoporsi al parto cesareo anche quando non è necessario e il parto può essere naturale, con doglie, travaglio e tutto come madre natura ha scelto che debba andare. Una ricerca voluta dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha fatto luce su questo aspetto della gravidanza ed ha spiegato perchè il parto cesareo si rivela molto pericoloso soprattutto quando non è necessario.

    Uno studio effettuato su 100 mila nascite distribuite in 9 paesi del mondo (Cambogia, Cina, India, Giappone, Nepal, Filippine, Sri Lanka, Thailandia e Vietnam) ha dimostrato che il parto cesareo se non è indispensabile e voluto dai medici è consigliabile non farlo, perchè il rischio di complicazioni cresce davvero molto rispetto al parto naturale.

    Il rischio di complicazioni gravi aumenta di 2,7 volte rispetto al parto naturale, il rischio emorragia sale di ben 10 volte così come quella di finire in un reparto di terapia intensiva.

    Quando il cesareo è consigliato per problemi medici i rischi nonostante aumentino di 10 volte sono comunque minori di quelli a cui si andrebbe incontro con il parto naturale. Yap Seng-Chong, della National University di Singapore ha dichiarato: “Il cesareo dovrebbe essere praticato esclusivamente in presenza di precise indicazioni cliniche. Gli operatori sanitari hanno il dovere di prendere in esame i potenziali rischi del cesareo e informare correttamente le loro pazienti. Coloro che sono ancora inclini a considerarlo come una soluzione innocua dovrebbero riflettere con attenzione sui risultati di questo studio“.

    Foto da:
    www.wired.com
    www.askamum.co.uk
    www.truthtv.org
    www.smh.com.au
    www.wunrn.com
    www.myspace.com/intriguism
    daddytypes.com
    www.weblo.com

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GravidanzaPartoSalute E BenessereDonneneonatoRicerca
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI