Parte un colpo dalla pistola: vigilante uccide la fidanzata 21enne

La tragedia a Villa D'Almè (Bergamo): il colpo sarebbe partito in modo accidentale dall'arma del ragazzo, 21enne guardia giurata. Inutili i tentativi di rianimare la giovane, che è deceduta poco dopo l'arrivo dei soccorsi all'interno dell'appartamento dove il fidanzato vive con i genitori.

da , il

    Parte un colpo dalla pistola: vigilante uccide la fidanzata 21enne

    Tragedia a Villa D’Almè (Bergamo): una 21enne è morta per un colpo di pistola partito dall’arma del fidanzato. Secondo le prime ricostruzioni si sarebbe trattato di una fatalità, e lo sparo sarebbe partito accidentalmente. Inutile ogni tentativo di rianimare la ragazza, deceduta poco dopo l’intervento dei soccorsi nell’abitazione che il giovane condivide con i genitori. Sarebbero stati loro a chiamare il 118.

    Una tragica fatalità secondo le prime ricostruzioni

    Si sarebbe trattato di una tragedia accidentale, accaduta poco dopo le 19 del 17 gennaio in un appartamento di Villa D’Almè, provincia di Bergamo.

    La vittima è una ragazza di 21 anni, che sarebbe stata ferita a morte da un proiettile partito dalla pistola del fidanzato, coetaneo, di professione guardia giurata.

    All’interno dell’abitazione sarebbero stati presenti anche i genitori del giovane, i primi a dare l’allarme per l’accaduto e chiamare i soccorsi. Purtroppo, però, ogni tentativo di rianimarla si sarebbe rivelato vano.

    Secondo quanto emerso, i due si trovavano in camera da letto, impegnati a sistemare dei documenti. Il colpo fatale sarebbe partito all’atto di passarsi la pistola.

    Indagine aperta per omicidio colposo

    Sulla dinamica ci sono ancora tanti aspetti da chiarire. Il fidanzato della vittima è stato condotto in caserma per essere ascoltato dal pm. Si indaga per omicidio colposo.

    I genitori del ragazzo, udito lo sparo, si sarebbero precipitati nella stanza del figlio, apprendendo immediatamente il tenore dell’accaduto. Sul posto sono intervenuti i militari dei Nucleo investigativo, della Scientifica e i carabinieri della Compagnia di Zogno.