Parma, duplice omicidio di mamma e figlia: confessa il figlio della donna

Svolta nel duplice omicidio di Parma: il figlio della donna uccisa con la bimba di 11 anni ha confessato. A ritrovare i cadaveri nell’appartamento nel quartiere San Leonardo il figlio Raymond. Da subito i sospetti sono stati indirizzati verso il secondogenito della donna, Salomon Nyantakyi, ex calciatore gialloblu. Irrintracciabile dal giorno del delitto, il 21enne è stato fermato dalla Polfer a Milano, poi la confessione.

da , il

    Parma, duplice omicidio di mamma e figlia: confessa il figlio della donna

    Orrore a Parma: per il duplice omicidio di mamma e figlia ha confessato il secondogenito della donna. I corpi senza vita sono stati trovati verso le 21 di martedì nel loro appartamento al sesto piano nel quartiere San Leonardo nei pressi della stazione ferroviaria. Uccise a coltellate, le vittime sono Nfum Patience, 45 anni e sua figlia Magdalene Nyantakyi di 11 anni. Il secondo figlio della donna era irrintracciabile dal giorno del delitto.

    Confessa ex giocatore del Parma, secondo figlio della donna

    A scoprire i due cadaveri e la scena raccapricciante del delitto è stato il primo figlio della donna, Raymond che una volta rientrato nell’abitazione dopo il turno di lavoro nella ditta metalmeccanica, ha allertato subito il 113. E’ stato poi portato in questura per essere ascoltato.

    Era irreperibile da 3 giorni invece il secondo figlio, Salomon Nyantakyi, sul quale si sono concentrati da subito i sospetti. Il 21enne, è stato fermato nei pressi di Milano e ha confessato il duplice omicidio.

    Il ragazzo ha un trascorso da calciatore: aveva esordito nelle giovanili del Parma, aveva vinto uno scudetto Allievi insieme a nomi conosciuti come quelli di Josè Mauri e Alberto Cerri. Trequartista, era stato chiamato in prima squadra nell’ultimo anno di serie A, dall’ex tecnico della nazionale Donadoni. E’ una promessa del calcio mancata: in procinto di essere ceduto al Milan, l’allora responsabile del settore giovanile del Parma, Francesco Palmieri, lo aveva convinto a restare in gialloblù. Poi diversi cambi di casacca, fino all’ Imolese, dove la sua promettente carriera si è interrotta.

    Duplice omicidio a Parma: le vittime sono mamma e figlia ghanesi

    La 45enne e la figlia di 11 anni sono state uccise a coltellate. Le vittime sono di origine ghanese, ma da anni residenti in Italia. I due corpi senza vita sono stati ritrovati nella sala da pranzo e l’appartamento era pieno di macchie di sangue ovunque. Secondo la testimonianza di una vicina, intorno alle 14.30 di martedì si sarebbero sentite le urla della bambina, che per alcuni attimi avrebbe esclamato più volte: “Mamma, mamma”. Poi il silenzio, fino alla sera, quando è rientrato Raymond, il figlio 25enne.

    Il padre e il marito di questa famiglia non era in Italia al momento della tragedia: l’uomo si trova in Inghilterra per ragioni di lavoro e sta rientrando in queste ore. Fred Nyantakyi stava cercando di far trasferire tutta la sua famiglia nella capitale britannica in cerca di un lavoro più redditizio di quello che aveva a Parma.

    Le due donne invece sarebbero rientrate da poco nella città emiliana da una breve vacanza in Ghana.