Paris Fashion Week: Louis Vuitton primavera estate 2011

da , il

    Anche per la collezione Louis Vuitton primavera estate 2011 viene bandito dalle passerelle della Paris Fashion Week il minimalismo, considerato dalla griffe francese noioso e banale. Ecco allora preferire gli eccessi, anche a costo di sembrare kitsch. Marc Jacobs per la primavera estate 2011 di Louis Vuitton, propone una nuova visione ostentatamente lussuosa della moda, che diviene eccentrica, stravagante e pomposa.

    Anche la passerella sposa questo ideale di sfarzo, proponendo un circo, con tanto di tigri-statua che ne presidiano l’ingresso.

    Qui sfilano, uno dietro l’altro, outfit svariati, che spaziano dagli anni ’20 allo stile orientale, passando per Art Deco e Art Nouveau, il tutto condito da ingredienti pop.

    I trends sono gli Harem pants, gli abiti charleston, le giacche a kimono e poi jumpsuit, gonne di pizzo e maxy cinture in lurex elasticizzato, con il logo Louis Vuitton.

    Ovviamente anche per questa stagione non possono mancare le stampe animalier, ma in stile pop.

    Anche in Marc Jacobs, si percepisce un omaggio a Yves Saint Laurent, nello stile scelto per i suoi abiti.

    Passiamo ora agli accessori, gli elementi più amati di questa griffe.

    Le borse sono ancora spregiudicate ed eccessive, volutamente scenografiche, sono tutte piccole e da portare a mani e di colori sgargianti.

    A fine sfilata, per concludere questo show, Louis Vuitton porta in passerella Kristen McMenamy seminuda, vestita solo di un bodypainting zebrato.

    Dolcetto o scherzetto?