Pakistan, arrestata la Monna Lisa della guerra afgana per falsificazione di documento

da , il

    Pakistan, arrestata la Monna Lisa della guerra afgana per falsificazione di documento

    La Monna Lisa della guerra afgana Sharbat Bibi è stata arrestata a Peshawar nel Pakistan nord-occidentale per falsificazione di documento. La notizia è stata diffusa dalla tv DawnNews. Già lo scorso anno i documenti di identità concessi alla famosa rifugiata con gli occhi verdi immortalata in un celebre copertina del National Geographic del 1984 e a due suoi presunti figli erano stati annullati perché ritenuti falsi.

    All’età di 12 anni Sharbat Bibi era stata immortalata dal celebre fotoreporter statunitense Steve McCurry in un campo profughi di Peshawar nel 1984, diventando il volto copertina del National Geographic e icona della guerra. E’ una delle foto più famose al mondo. Nota come La ragazza afgana o Monna Lisa della guerra afgana, Sharbat Bibi era stata immortalata per la seconda volta da Steve McCurry nel campo profughi di Nasir Bagh nel 2002. La ritrovò sposata e con tre figli. Nel nuovo scatto pubblicato sempre sulla rivista mensile della National Geographic Society, la donna comparve con gli stessi occhi verdi magnetici che la resero famosa e popolare in tutto il mondo.

    La notizia dell’arresto di Sharbat ha scioccato il celebre fotoreporter statunitense. Steve McCurry ha pubblicato la foto della ragazza afgana sul suo seguitissimo profilo Instagram e ha annunciato: “Sono impegnato a fare qualsiasi cosa per fornire supporto legale e finanziario a lei e alla sua famiglia”.

    “Protesto con forza contro questa azione delle autorità – ha sottolineato Steve – Lei ha sofferto tutta la sua vita, e il suo arresto è una egregia violazione dei suoi diritti umani“. Un gesto davvero molto bello e nobile.

    Dolcetto o scherzetto?